Translate in your language

giovedì 11 giugno 2009

Separazione dell'anima dal corpo

Mi ha colpito molto questa email arrivata in mattinata di una lettrice del blog la quale ci scrive per condividere la sua eseperienza in merito alla separazione del corpo dall'anima.

"..Sono Francesca e vi scrivo per raccontarvi la mia capacità di staccarmi dal mio corpo attraverso un sistema da me sperimentato di concentrazione e rilassamento. Non mi riesce sempre anche perchè ci sono numerosi fattori legati allo stato d'animo, al rumore ambientale, alla concentrazione che puoi avere in quel determinato giorno ecc.
In pratica mi rilasso distesa sul letto e non penso a nulla e cerco di concentrare tutte le mie energie sulla fronte dove sento come un'apertura mentale fino a che non cado in uno stato di trance per poi sfociare in una esperienza incredibile! Praticamente per alcuni secondi mi vedo volare in aria e riesco a vedere il mio corpo disteso sul letto, poi mi sento come attratta da lui e ritorno giù come risucchiata da una potente calamita!
Non posso dirvi che emozione si prova... è troppo bello ma mi spaventa farlo di nuovo perchè mi fa paura..."

ringrazio Francesca per il suo intervento anche perchè il fenomeno è ben conosciuto in ambito "paranormale" come separazione dell'anima dal corpo.
Il mio consiglio è di non provare mai a farlo da soli in quanto potrebbe essere molto rischioso infatti quando ne sento parlare la prima domanda che mi viene spontanea è:

E se non riuscissi a tornare nel corpo?

Non vi nascondo che la cosa spaventa anche me ecco perchè non ci ho mai provato forse la sensazione di non poter tornare indietro prevale sul senso della voglia di sperimentare questo qualcosa di arcano.

I monaci Tibetani si dice che ci riescano attraverso delle meditazioni profonde, ma solo perchè forti ed allenati nel profondo dell'anima, a separare la propria anima dal corpo per molto più tempo di quello che Francesca scrive.

Per noi che viviamo una vita di forte stress potrebbe rivelarsi un'arma a doppio taglio tuttavia reputo che tale evento non sia la sola proiezione della mente ma bensì un fatto reale e tangibile di come corpo e anima non siano una cosa sola.

-Shindai-

Nessun commento: