Translate in your language

mercoledì 22 luglio 2009

Sognare Dio

E' possibile riuscire ad arrivare ad uno stato tale, nel sonno, che possa portare una persona a sognare Dio?

In pratica si perchè è quanto è successo ad un lettore di Soul One che ha pubblicato nel forum questo suo splendido ed interessantissimo sogno mistico:

"...Vi racconto il sogno che mi ha sconvolto la vita...
Mi trovavo in un villaggio del Vietnam,con capanne di paglia e ovviamente il santone del villaggio con la sua abitazione situata in cima ad un piccolo altopiano.
Un abitante del villaggio si avvicina a me dicendomi che il santone mi aveva mandato a chiamare urgentemente...mi recai da lui, salendo i gradini che portavano all'uscio della sua capanna. Arrivato sulla porta mi inginocchiai, vedevo i suoi piedi che portavano dei sandali di cuoio, ma non alzai mai lo sguardo per guardarlo in viso. Mi ordinò di andare a cercare una tavola di pietra sacra, che si trovava nel villaggio vicino, e di portargliela.
Mi incamminai immediatamente, e quando arrivai nel villaggio accanto, notai che tutti erano in festa, con delle enormi statue di Buddha....man mano che mi inoltravo nel villaggio, notavo che le statue erano sempre più piccole, ed assumevano caratteri di scherno verso Buddha ed il Buddhismo in generale. La cosa mi infastidì parecchio, in quanto sono Buddhista non praticante, però continuai a camminare, quando mi cadde l'occhio sulla tavola di pietra che stavo cercando....
La raccolsi da terra e tornai al villaggio...mentre salivo i gradini che portavano alla capanna del santone, la tavoletta di pietra si aprì tra le mie mani, e vidi raffigurato chiaramente il volto di Gesù Cristo. In quel preciso istante sentii una voce forte e decisa che iniziò a benedirmi in latino dicendo " IN NOMINE PATRI ET FILII ET SPIRITUS SANCTI "
Ripeteva queste parole in maniera sempre piu forte e decisa, ed io iniziai a piangere mentre continuavo a salire i gradini...piangevo sempre più forte,e le forze cominciavano a venire meno, sempre meno....
Quando arrivai all'uscio della capanna, ero in ginocchio, con la testa praticamente poggiata a terra, privo di forze mentre piangevo come un disperato...
In quel momento rividi i piedi del santone, sempre con quei sandali di cuoio ai piedi.....e mi svegliai...."

In questo sogno in realtà troviamo un incontro più che con Dio con il figlio, Gesù Cristo, in una immagine di se praticamente divina.
Il fatto di piangere è legato alla potenza di Gesù che trasmette all'uomo una forte emozione spirituale facendolo precipitare in uno stato di abbattimento del corpo con consequenziale soddisfazione dell'anima.
Ringrazio l'utente che si firma con il nome di Spacetraveler che ha reso pubblica questa sua esperienza condividendola con noi nel nostro forum che trovate nel sito di Soul One.

-Shindai-

Nessun commento: