Translate in your language

lunedì 24 agosto 2009

RICHARD EVELIN BYRD e il volo verso il grande ignoto

Mai sentito parlare di un volo all'inizio del secolo nel quale venne fatta una incredibile e sensazionale scoperta della quale ne è stata occultata ogni traccia?

E' il caso di un volo a scopo di spedizione eseguito nel 1933 dall'ammiraglio dell'aeronautica degli U.S.A. Richard Evelyn Byrd il quale si diresse verso il centro del Polo nord per esplorare questa terra misteriosa e tremendamente fredda.

Quello che scoprì in quella spedizione ha dell'incredibile proprio perchè Byrd non incontrò una landa piana e ricoperta di neve ma bensì un enorme cavità nella quale scese e volò per ben 1700 miglia in un mondo interno al nostro pianeta ricco di vegetazione, avente un proprio cielo e sole e popolato da animali ma anche da una misteriosa popolazione simile alla nostra ma molto più avanzata e progredita tecnologicamente.

Byrd aveva scoperto un nuovo ed incredibile mondo proprio come Colombo aveva fatto con le americhe. Un mondo nel quale è possibile entrare nel polo nord per uscire da quello sud dove la vita incredibilmente assume un sistema tutto suo.
Ma tutto questo venne occultato e nonostante tutto fossero state fatte diverse spedizioni da numerosi governi ancora oggi il mistero rimane celato.

Perchè?

Quali interessi devono essere coperti da questa sensazionale scoperta?

Sono vere le immagini che vediamo dei poli?

Come mai le rotte aeree non passano mai per il centro dei poli ma deviano girandone a largo?

-Shindai-

Nessun commento: