Translate in your language

martedì 16 marzo 2010

Quando i fantasmi si aggirano in casa...

Grazie ancora a questa gentile lettrice del blog che, come lei dice, in tutta serenità ci invia una storia incredibile fatta di apparizioni spettrali nel cuore della notte. Grazie perchè è una storia reale e soprattutto che condivido in pieno con la lettrice in quanto è successo anche a me circa 3 anni fa solo che io l'ho vissuta in pieno giorno e lo trovate anche scritto nel blog come post più vecchio.

Ecco però il racconto della nostra lettrice:

"..Ciao a tutti...Nn so bene da dove iniziare perchè c'è sempre la paura di nn essere creduti ecc ecc...e questo accade quasi sempre..Però questa storia la racconto con grande serenità perchè la mia storia è diversa dalle altre raccontate fino a ora..è più serena..Serena per chi l'ascolta ma per me che l'ho vissuta.... Allora: Qualche anno fa mi trovavo nella mia stanza di notte, era estate e l'unica luce che vedevo era quella che usciva dal bagno. La mia cameretta è di fronte al salone e la porta era aperta. La notte, nn so dirvi che ora potesse essere, mi sveglio..nn che dovessi andare a bere o altro..ma me ne stetti qualche minuto con gli occhi aperti a pensare. La cosa strana è che vidi la figura di mia madre, con la sua solita vestaglietta azzurra e i capelli raccolti dalla pinza..Che ci faceva mia madre Nel salone di notte?? provai a chiamarla ma nn mi rispose ne si girò verso di me ma continuò a camminare..fino a che nn entrò nell'atrio della stanza e quella parte era chiusa qundi nn la vedevo più..Non mi presi il disturbo di andare da lei.. (anche perchè aveva sonno e mi seccava da morire alzarmi).. Il giorno dopo andai da mia madre e gli chiesi perchè quando era nel salone non mi rispose e che ci faceva a quell'ora di notte la da sola. Mi disse che non era lei e questo fatto la spaventò un pochettino anche perchè lei crede a fantasmi, angeli..e cose così..Mi accorsi anche che il pigiama che indossava appena sveglia non era quello che io vidi la notte prima..Anche ora a volte penso a quel fatto e il particolare che è fissato nella mia mente sn i suoi occhi aperti che, per fortuna, nn mi anno guardato..immaginatevi col senno di poi che paura ancora più grande mi sarei presa...E ora mi domando che cosa sarebbe successo se quella sera fossi andata da lei per vedere che stava facendo..."

Che dire?

Ancora loro ormai è un dato di fatto che non sono allucinazioni ma reali testimonianze che questo fenomeno è un dato di fatto ovvero che i fantasmi sono qualcosa alla quale non possiamo voltare le spalle e dire che non esiste...

Perchè ostinarci nel "non credere" quando ormai, chi più e chi meno, ognuno di noi ha vissuto bene o male un evento "dubbio" che la nostra mente reputa normale quando invece non lo è?

-Shindai-

Nessun commento: