Translate in your language

giovedì 29 aprile 2010

Sangue dal soffitto!

Poche parole ma tanto brivido nel commento di una lettrice del blog che narra la sua tremenda storia paranormale fatta di una sorta di allucinazione pesante che ha letteralmente sconvolto la sua vita:

"Mi chiamo Sara e scrivo perchè non sapevo davvero a chi narrare la mia spaventosa vicenda accaduta due mesi fa in casa di mia nonna. Tutti si trovavano in cucina quel giorno mentre io ero sola sul letto della camera di mia nonna a vedere la tv. Ad un tratto alzo lo sguardo e vedo sul soffitto una strana macchia che si espandeva con grande rapidità. Poi questa macchia scura continuava a trasudare ancora fino a che non ho visto cadermi addosso alcune gocce! le tocco con le dita e penso è sangue! Inizio ad urlare e tutti arrivano in camera e mi guardano come se fossi un'aliena... poi mi guardo da sola e rivedo il soffitto e a quel punto rimango senza parole nel vedere che tutto era normale e che la macchia era sparita! Da allora le ho pensate tutte anche il fatto che potesse essere stato un evento dovuto ad allucinazioni ma credetemi per me era reale e io ancora oggi non riesco a credere a ciò che ho visto..."

Questo genere di attività mi interessano veramente tanto visto che potrebbero essere degli stati mentali che ci portano ad avere delle allucinazioni vere e proprie...

Questo per la scienza ma se non fosse così? E se qualche entità paranormale le abbia fatto un bello scherzo?

Ricordiamo per esempio i Poltergeist anche quelli mi sembra che hanno la capacità di fare brutte cose no?

E i demoni? Quando si accaniscono diventano insopportabili e causano tremende situazioni di pericolo!

Controlla la situazione Sara devi essere vigile...

-Shindai-

martedì 27 aprile 2010

Il Diavolo nella camera da letto!

Sono rimasta senza fiato dopo le parole di una mai cara amica.
Mi racconta infatti la storia vissuta in prima persona da sua sorella...quasi agghiacciante.
Mi dice ciò che le aveva raccontato qualche giorno prima:
Stava dormendo quando ad un tratto sente qualcosa e il suo sonno viene disturbato. Non capiva ancora cosa stava per accadere ma riusciva a sentire una strana presenza..qualcosa che sapeva di non poter vedere. eppure aveva la certezza che qualcuno fosse lì quella notte accanto a lei.
Non passò molto tempo che gli si trovò davanti una figura mostruosa...una sagoma che non può confondersi ad altre. Era grande ed aveva un'infinità di peli che gli ricoprivano il viso, quel viso che era grande e sapeva di morte. Dalle sue parole: "non poteva essere altri se non il Diavolo"
La ragazza era rimasta nel letto dove non riusciva a muoversi...
La creatura le cominciò a parlare e la invitò a seguirla.
Lei iniziò a gridare e facendosi forza urlò che non voleva stare con lui e voleva solo che sparisse.
La creatura la fissò e ad un tratto come era venuta era sparita.
Lei rimase seduta sul letto tutta la notte, cercando di non penasare a niente, di dimenticare ma allo stesso tempo sapeva e sa ancora di non poterci riuscire.
L'essere non tornò mai più.
La cosa strana è che lei non credeva a niente e nessuno..Fantasmi,spiriti e demoni? Tutta fantasia a sentirla parlare..
Questa storia mi ha fatto capire che forse queste strane creature non vogliono stare nell'ombra e lasciare l'uomo nei suoi dubbi..al contrario, si mostrano soprattutto a coloro che proprio in essi non credono. Perchè vogliono così tanto a farsi conoscere? Perchè non aspettare la nostra fine e scoprire dopo ciò che esiste in un Mondo che ancora non ci appartiene?

giovedì 22 aprile 2010

Nuova attività paranormale in casa

Ore 21,30 del 21/04/2010 casa mia parlo con la mia ragazza e lei è davanti al pc che stiamo parlando del più e del meno quando mi giro verso il corridoio buio alle mie spalle e vedo una mano tesa venire verso di me! Salto in avanti nella stanza con il cuore in gola la paura è tanta e la mia ragazza mi chiede impaurita cosa ho visto. Ieri sera è successo veramente nella mia casa e il sangue ancora mi si gela nelle vene se ci penso. Mi aggiro per la casa per vedere se qualcuno sia entrato ma niente tutto è chiuso a chiave e nessuno oltre noi si trova all'interno dell'abitazione. Andiamo a letto ma chiudo la porta della camera da letto...

Ore 10,00 di oggi del 22/04/2010 c'è solo la mia ragazza in casa e mentre è al bagno per truccarsi con la porta aperta gira lo sguardo verso lo stesso corridoio dove, la sera prima, quella mano si era tesa per toccarmi. Quello che vede le fa quasi prendere un colpo perchè dietro la porta c'è qualcuno e la sua mano tiene la porta. Si spaventa chiede chi è ma niente... Gira per la casa ma niente tutto è chiuso e quella insolita creatura è sparita ancora nel nulla.

Ancora fantasmi sono tornati dopo un periodo di silenzio durato circa 4 mesi ora si rivolgono a noi in cerca di aiuto. Ne sono convinto stanno cercando di chiedermi qualcosa ma non riescono a comunicarmelo vorrebbero ma non possono o quantomeno ci provano.

Forse è l'ora di far scattare l'operazione EVP e di iniziare con serietà il mio studio di espolorazione di quello che io chiamo il "limbo" ovvero la dimensione parallela alla nostra dove vanno le anime di coloro i quali devono finire qualcosa che non hanno finito nella loro vita.

Inizio.... spero vada tutto bene.

-Shindai-

lunedì 19 aprile 2010

Il Sorriso inspiegabile dei bambini

Questa storia ha come protagonista un bambino di 5 mesi che conosco personalmente.
La scorsa settimana la nonna del neonato è morta improvvisamente e senza un motivo.
Nessuno pensa troppo alla sua scomparsa perchè nessuno aveva molta simpatia per l'anziana donna, neanche la madre del Bambino.
Dal giorno della sua morte il piccolo non fa che fissare il soffito, un punto vuoto o il cielo e non smette di sorridere...Quando poi si trova nella casa della nonna defunta inizia a fare delle strane smorfie..a muove le mani come se volesse giocare con qualcosa che si trova sopra di lui...
Prima della scomparsa della donna non aveva mai avuto un comportamento simile...e ora nessuno riesce a dare una risposta concreta ai suoi tanti sorrisi.
L' anziana era una donna cattiva e priva di sensibilità verso gli altri, anche nei confronti del piccolo. E' per questo che la famiglia non riesce a restare indifferente a certi eventi e non nasconde la propria paura.
Come riuscire a stare lontano da qualcosa che non si vuole separare da noi?
come riuscire a cancellare ciò che non possiamo vedere?

domenica 18 aprile 2010

La mano della Buona Notte

I Bambini sono gli esseri più puri e innoqui che esistano...forse è proprio per quello che a volte gli angeli scelgono loro per mostrarsi.
Alice (nome di fantasia) mi ha raccontato la sua esperienza passata:
Quando era nella culla, la notte, non riusciva a dormire...si lamentava e voleva vicino a se la madre.
Poi da una sera il sonno le scese normalmente perchè si sentiva tranquilla e serena. Era serena perchè una piccola mano, tutte le notti, le teneva compagnia. Stringeva il suo braccino e la coccolava.
Alice mi disse che non vide mai chi era quella figura...riusciva solo a vedere e toccare quella mano che era bianca e soffice.
Questo si ripetette per molto tempo.
Ma il tempo passava e lei piano piano, diventando più grande, cominciò ad avere paura di quella mano...non che le facesse del male, ma a 6 anni riusciva a capire che qualcosa non andava.
Una notte non riuscì più a trattenersi e scoppiò in lacrime.
Da quel giorno la mano di quell'essere non la sfiorò più..L'angelo era riuscito a capire l'angoscia che portava alla bambina e come solo il "bene" sa fare si allontanò...donandole una nuova serenità.

sabato 17 aprile 2010

Il mio angelo custode...

Eccomi di nuovo per postarvi un'altro racconto di un utente che mi scrive per raccontarmi la sua meravigliosa storia fatta di angeli custodi.
Io sinceramente ancora non sono riuscito personalmente a parlare con uno di loro anche se devo dire che questo tipo di esperienza mi piacerebbe davvero tanto provarla almeno una volta nella vita.
Ecco quello che scrive il lettore:

"... Ciao sono Luigi ho letto il blog e anche io ho una storia da raccontarvi... Io riesco a vedere il mio angelo custode e ci parlo anche perchè molte volte viene a trovarmi nella mia casa. E' un essere bellissimo e ha le ali proprio come lo descrivono e lo fanno vedere nei film. Spesso mi da molti buoni consigli questo mio angelo custode però non mi dice mai il futuro perchè mi ha detto che ogni persona deve fare il suo percorso e che lui non può intervenire nel libero arbitrio. Dice inoltre che non tutte le persone riescono a vedere i propri angeli perchè non credono in loro e a volte rinnegano perfino l'esistenza di altre entità superiori. Io ci credo nel mio angelo custode e voglio darvi un prezioso consiglio ovvero credeteci anche voi e forse riuscirete a vederlo..."

Bella questa storia e non è la prima persona che sento che riesce a comunicare con gli angeli custodi anzi...
Tuttavia mi chiedo se esista un modo per riuscire ad aprire questo "canale di comunicazione" tra noi e questi meravigliosi esseri.
Vi chiedo la cortesia di contattarmi se qualcuno di voi conoscesse un rituale o una eventuale procedura per farlo perchè anche io sento il desiderio di mettermi in contatto con il mio angelo custode.

-Shindai-

venerdì 16 aprile 2010

Fiamme nella stanza!

Torniamo a parlare di demoni perchè oggi apro la mia email e scopro una storia da farmi diventare bianchi i capelli...
Mi domando come sia possibile una cosa del genere tuttavia sembra che sia successa ad un lettore proprio così:

"... Mi chiamo Gianni e leggo sempre il vostro blog avevo sempre paura a raccontare questa mia storia ma per fortuna ho capito che qui posso esprimermi liberamente. Due anni fa sono tornato a casa ed ero solo perchè mia moglie era ancora a lavoro e dopo essermi fatto una doccia sono uscito dal bagno e mi sono sdraiato in salotto. Dopo pochi minuti ho sentito un piccolo odore di bruciato venire dal corridoio e mi sono alzato per andare a vedere cosa fosse. A quel punto sono rimasto senza fiato perchè ho visto del fuoco che stava facendo come un disegno sul pavimento e alla fine ne è uscita una faccia con le corna! Poi ad un tratto è sparito nel nulla senza lasciare traccia di bruciato e io ancora adesso non riesco a dargli una spiegazione..."

Io sinceramente non saprei dargli una vera e propria spiegazione tuttavia credo che si tratti di una entità demoniaca che abbia voluto darti un avvertimento chiaro e mirato. Prova a chiamare un prete e fai benedire per bene la casa perchè con molta probabilità questa entità potrebbe tornare da un momento all'altro.

-Shindai-

venerdì 9 aprile 2010

Io, il golem e Praga....

Si eccomi lì nella foto appena tornato fresco fresco da Praga e spero che tutti voi abbiate la minima idea di cosa sia quella alle mie spalle...

Esatto è proprio lei la cosidetta Sinagoga Staronova nel quartiere ebraico di Praga che consiglio vivamente di andarvela a vedere.

Perchè?

Perchè ha a che fare con il paronormale in quanto si dice che al suo interno il rabbino Jehuda Low abbia nascosto la sua magica creazione ovvero un golem!

Credenze popolari, magia e molto altro ancora gira per Praga una meravigliosa città mistica che non può mancare come metà di un appassionato del mondo paranormale come me...

-Shindai-

Dama bianca!

Quante volte abbiamo avuto la sensazione o la certezza di essere chiamati...e magari voltarsi e non trovare nessuno?
Pertanto da questa domanda ne rispondo ad un'altra vecchia come l'uomo:
"Esiste il mondo del Paranormale?"...con assoluta certezza, da parte mia, vi dico di si. L'ennesimo incontro con questa serie di eventi è accaduto 2 giorni fa:
Ad un tratto ho sentito chiamare il mio nome a voce bassissima..e in casa c'era solo mia sorella. Vado da lei a chiedergli cosa volesse.Ma mi dice che non mi aveva detto niente e che non aveva motivo di parlare a voce bassa..Lì per lì ho pensato che fosse stata una mia semplice impressione.
Allora sto qualche minuto con lei e iniziamo a parlare.Ad un tratto la vedo portarsi le mani in viso e iniziare a dire: "oh mio dio!"...
Non riuscivo a capire.. ma cosa le era accaduto??
Mi disse subito che aveva visto passare dal corridoio una dama col vestito stile 800 e che aveva un garande cappello pieno di veli e pizzi..la vide arrivare verso la camera da letto per poi sparire come era comparsa.
Sono rimasta immobile insieme a lei per circa dieci minuti..e non avevo alcuna intenzione di alzarmi dalla sedia. Cercavo di
non avere più paura di quanto ne avessi già, ma era difficile.
Questa non è la prima volta che accade, infatti mia sorella
aveva già visto un' altro "Angelo" (come mi piace definirli)..ma ben diverso da quella donna.
Vorrei cercare di dare risposte razionali a certi eventi?? ma la verità e che non c'è ne sono..
Questo "angelo" è la prova certa che esiste qualche altra vita dopo la morte. E' una sorta di consolazione riuscire a vedere Fantasmi, Spiriti, ... o non so come definirli, perchè in realtà non possiamo riuscire a dire e a capire cosa siano veramente.
Ma cosa fanno o cercano ancora su questa terra se la loro vita è stata già vissuta?

giovedì 8 aprile 2010

Un incontro del IV tipo!

Stupito accendo il pc questa mattina e mi accorgo di avere ancora storie paranormali nella posta elettronica ed in particolare quella di un lettore finalmente che non parla di fantasmi ma bensì di un incredibile quanto rocambolesco incontro alieno! Sentite qua la storia merita davvero...

"...Ciao, mi piace il tuo blog.. riporta storie veramente incredibili; ora io ne ho passate parecchie su questo campo e mi sono anche spesso interessato a cose di questo genere.. per dirti ho passato 4 ore in una casa abbandonata di notte, ed eravamo in 2..comunque sia.. la storia che voglio raccontarti riguarda alieni.. Allora io e un mio amico siamo andati in un paese vicino al nostro, li abbiamo incontrato un altro nostro amico, il quale è un po sensitivo e ci ha detto che sul colle del paese sentiva qualcosa di particolarmente strano e forte.. alchè abbiamo deciso di andare a controllare e siamo saliti in macchina. in cima al colle c'è un monumento hai caduti di notevoli dimensioni tutto illuminato dai fari e completamente circondato da boscaglia parecchio fitta. Stando nella zona illuminata dal monumento abbiamo iniziato a scrutarci in giro a un certo punto ci siamo messi entrambi a fissare un punto nella boscaglia (perfettamente illuminato da un faro) dopo qualche secondo abbiamo visto passare davanti a noi un essere di statura umana, nudo, calvo e completamente grigio. Direi di escludere che sia un uomo il mio amico si è pietrificato a quel punto abbiamo iniziato a sentire rumori di rami che si spezzano.. i rumori sembravano spostarsi come se volessero accerchiarci per spaventarci o non so cosa, a quel punto siamo tornati alla macchina di corsa, siamo partiti molto velocemente e esattamente nel punto in cui inizia la strada per scendere giu ho rivisto nella boscaglia un essere mimetizzato che ci fissava appena l'ho detto al mio amico a accelerato ancora di più, a meta strada di discesa a distanza di 70 m un altro essere ci attraversa la strada, illuminato dai fari della macchina; il mio amico inchioda e sbandiamo parecchio prima di fermarci, durante lo sbandamento ho visto la creatura fissarci un attimo per poi reinfilarsi nei cespugli. A quel punto il mio amico cade in panico e non sa più cosa fare.. per fortuna sono riuscito a farlo tornare in se e sempre ad alta velocità siamo riusciti ad andare via. Evidentemente stavano facendo qualcosa in quella zona e non volevano essere disturbati...."

Sentito?!

Questo non è il solito raccontino di alieni forse visti o forse no! Il nostro gentile lettore ha incontrato delle forme di vita aliene vere e proprie che stavano cercando di girargli attorno ed il bello è che anche altri testimoni erano con lui! incredibile che ancora la gente non rieasca a crederci....

-Shindai-

mercoledì 7 aprile 2010

Sfiorarti ancora...

Commovente e molto bella questa storia fatta di paranormale ma anche di tanto affetto da parte di un parente che ora non c'è più.

Lisa la quale ha già partecipato a questo blog ci regala questa storia personale raccontata così:

"....Ciao Shindai, non so se ti ricordi di me, un paio di mesi fa hai pubblicato la mia storia. Comunque ti scrivo per raccontarti un esperienza personale molto recente: qualche notte fa stavo dormendo nel mio letto quando ad un certo punto mi sono svegliata e ho sentito la voce di un uomo che sembrava parlasse con un altra persona e diceva :"Lei non lo sa, facciamo piano, non lo sa" subito pensavo fosse la mia immaginazione, ma poi mi sono sentita distintamente toccare il braccio, come un gesto i affetto nei miei confronti, io ho perso il nonno materno quando ero piccola e molte persone dicono che mi voleva talmente bene da non volersi staccare da me per nulla al mondo, io non so se quella voce fosse la sua, ma ti assicuro che lo spero tanto. Ciao. Lisa...."

Lo speriamo tanto per te perchè questa storia mi ha toccato veramente tanto e capisco cosa significa perdere dei nonni perchè l'ho vissuto anche io e devo dire che non è per niente una bella esperienza.

Il ritrovare sotto queste forme i nostri cari è qualcosa di unico e devo dire che se sei riuscita a vivere una cosa del genere devi ritenerti molto fortunata....

-Shindai-

Befana o una maledetta strega!?

Torno da Praga, città meravigliosa, che guarda caso qualcosa con il tema delle streghe un pò diciamo che c'è visti gli avvenimenti passati..

Accendo il pc e trovo ancora la posta dei miei affezionati lettori del blog e mi trovo oggi a raccontare una storia di una lettrice, Serena la quale ringrazio personalmente, che mi chiede di pubblicare la sua incredibile vicenda che ha luogo una sera di epifania....

".... Ciao conosco il blog da poco, e dopo aver letto con parecchio interesse tutte quelle storie ho deciso di raccontare la mia.
Avevo circa 15 anni quando è successo. Era la notte dell'Epifania e quella notte non riuscivo a dormire bene per colpa del forte mal di testa. Ad un tratto decido di alzarmi e andare a prendere in cucina un bicchiere d'acqua e la medicina per il mal di testa.
Per arrivare alla cucina bisogna attraversare l'enorme salone che quella notte era illuminato solo dalla luce della luna. Apro la porta della mia camera cercando di fare il minor rumore possibile. Sento dei rumori arrivare dal salone. Il rumore era strano. Avete presente i termosifoni?? Uno di quelli presenti in casa si trovava al centro del salone, nel muro vicino alla porta d'ingresso.
Il rumore veniva da lì, ed era come se qualcuno cercasse di graffiare quel termosifone. Cercando di vedere meglio vidi una figura di una donna, vestita completamente di nero, con i capelli neri e la pelle bianchissima. Era una donna molto vecchia, e con le unghie lunghissime era come se graffiasse il termosifone. Incredula, chiusi per un secondo esatto gli occhi, convinta che fosse un sogno. Aprii di nuovo gli occhi e vidi che quella donna non c'era più. Andai nella camera dei miei genitori, pensando :"forse sono stati loro e il semibuio mi ha fatto vedere un'altra figura", ma i miei genitori erano entrambi a letto e in un sonno profondo. La mattina successiva mi svegliai all'alba e andai a controllare il termosifone, e ci trovai ben 3 lunghi graffi.
I graffi ancora oggi sono li e per me rimane un mistero..."

Sentito? Immagino una cosa a questo punto e la collego a una tematica che ho già sentito nelle mie raccolte di leggende popolari.

La strega può entrare nelle case, diventare invisibile e lanciare anatemi direttamente all'interno delle case!

Forse Serena ha fatto in tempo a fermarla meglio così....maledette streghe!

-Shindai-

sabato 3 aprile 2010

Auguri di Buona Pasqua





Soul One, "Shindai" e "Le meraviglie della Notte" agurano a tutti voi una felice e serena Pasqua....

venerdì 2 aprile 2010

La voce dei Bambini

Come può una voce riuscire a controllare la nostra volontà?
E' la strana storia vissuta da una ragazza che ho conosciuto un pò di tempo fa...
Mi ha raccontato questa sua esperienza insolita ma non unica e sola...
I suoi avevano da poco affittato una piccola casa in periferia.
Già dalle prime sere si sentiva strana, non lei in se per se ma bensì quello che la circondava...
Poi arrivò quella notte qualunque, eppure così strana da riuscire a cambiarle tutto:
Sentiva la piccola voce di un bambino, era fioca ma chiarissima. Rannicchiata nel letto sperava e si convinceva di non aver sentito niente.
Ma non può essere frutto della nostra mente una voce che ci risuona nelle orecchie. Infatti la storia si ripeteva tutte le notti. Il bimbo la chiamava per nome..le diceva di venire da lui e seguirlo. Ma da lui dove?? Non c'era nessuno!Eppure lo sentiva. La voce del bambino arrivò anche a presentarsi: "Sono Andrea, vieni con me".
La ragazza cercava di non sentire ma quando "Andrea" le parlava non poteva a fare altro.
Lei non riusciva a racconatare la storia a nessuno perchè aveva paura di non essere creduta; come spesso accade.
La cosa brutta di questa storia è che Andrea era un bambino (o meglio "un fantasma) cattivo.
Una notte è arrivato a dirle di buttarsi dal balcone! di morire per lui!
La richiesta andò avanti per qualche notte e alla fine la ragazza, senza volerlo o accorgersene, aprì la portafinestra e si buttò dal balcone!
Fortunatamente abitava al primo piano e quando i suoi genitori la portarono in ospedale riuscì a riprendersi.
Raccontò tutto ai suoi che erano rimasti senza parole difronte al racconto della figlia.
Il padre andò poi a parlare con il padrone della casa. Voleva portare via sua figlia dall'abitazione il più in fretta possibile.
Quando il Padrone ascoltò la storia della ragazza e sentì il nome del Bimbo, che la notte la chiamava, disse : "Ma Andrea è il nome del bambino che è morto in questa casa".
E' inutile dire che certe esperieze, vissute in prima persone, ti sconvolgono la vita.
Nella nuova casa, questa ragazza sta benissimo e non sente niente e nessuno..ma come si possono dimenticare certe esperienze?come si può dormire la notte?
Purtroppo ognuno di noi, chi più chi meno..chi peggio o meglio...ha la sua storia e deve cercare di convivere con paure che sono certezze.



giovedì 1 aprile 2010

La luce nell'appartamento!

Torno a scrivere sul blog finalmente dopo giorni davvero duri per me a causa del ritmo lavorativo che ormai si è instaurato nella mia vita..
Scrivo e vi presento con piacere la mia nuova collaboratrice del blog "Le meraviglie della notte", come avrete sicuramente notato, la quale ha pubblicato il suo primo articolo.
Torno a scrivere perchè l'email di ieri di un lettore mi ha lasciato davvero basito perchè di fronte a una manifestazione paranormale del genere rimarrei incredulo anche io...

Giovanni dice:

"... Mio nonno è morto da circa un anno e da allora la casa in cui viveva è rimasta chiusa senza che nessuno ci abbia più abitato. Poi un giorno con mia madre abbiamo deciso di andare ad aprirla dopo tanto tempo e potete solo immaginare il nostro stato d'animo una volta giunti di fronte alla porta di casa. Mentre la chiave girava pensavo a quante volte da piccolo ci avevo giocato insieme ai miei nonni quando ad un tratto aprendo la porta abbiamo visto qualcosa di veramente incredibile. Era come un punto luminosissimo che emanava una strana luce blu ed era sospeso a mezzaria volando ad almeno 1,50 m da terra. Ho detto a mia madre cosa fosse ma era talmente incantata che nemmeno mi rispose. Rimase lì per almeno 30 secondi poi scomparve nel nulla e io credo che quella sia l'anima di mio nonno che ancora aleggia nella casa. Queste sono solo mie supposizioni ma non riesco a darmi altra spiegazione..."

Anche io una volta vidi una cosa simile in camera mia di notte, certo per un periodo di tempo molto più ristretto, ma la vidi e sono sicuro che era lì.

Cosa dire ci sono delle cose che non riesco proprio a spiegarmi tuttavia credo che non siano semplici allucinazioni. Forse le risposte sono scientifiche o forse bisogna spostarlo nella categoria paranormale questo di certo per ora non lo sò davvero....

-Shindai-