Translate in your language

lunedì 27 aprile 2009

I nodi di Hartmann


Possono esistere nodi di energia causati da radiazioni provenienti dal cosmo e quelle emesse dalla terra che possano condizionare la vita di un essere vivente al punto tale di farlo ammalare? Secondo lo scienziato Ernest Hartmann tutto questo è possibile a causa di uno strano fenomeno chiamato appunto "I nodi di Hartmann" secondo il quale la terra è divisa in griglie aventi maglia di 2 mq dove negli incroci si formerebbero i cosidetti nodi.
Tale formazione avviene a causa dello scontro di radiazioni provenienti dallo spazio e quelle emesse dalla terra e dall'elettromagnetismo creando delle celle energetiche che potrebbero influenzare le condizioni di salute degli esseri viventi. Hartmann studiò tale evento e dettò, notando che alcune persone si erano ammalate di cancro o di altre patologie gravi a causa della presenza dei nodi nelle proprie abitazioni, delle regole di prevenzione. Più che delle regole dettate dal Dottore in merito ai propri studio sono dei veri e propri consigli da seguire ai fini della salute degli esseri viventi e possono essere così riassunte:


  • Orientamento del letto: Il letto deve assumere un posizionamento da nord (la testa) a sud (i piedi)
  • Senso di disagio: E' la sensazione che possiamo avere nello stare in un determinato punto della casa. In quel caso è meglio spostare la disposizione dei mobili sensibili (per esempio un'area di lavoro come una scrivania).
  • Migliorare il relax ed ottimizzare le prestazioni lavorative: Indirizzare la scrivania con lo sguardo di chi siede verso ovest e le poltrone per il relax verso est.
Attualmente non vi è nulla che dimostri l'esattezza scientifica di tale scoperta che comunque desta un bel mistero. Un esperimento consiste nel prendere un filo di rame (o altro materiale metallico che sia modellabile a vostro piacimento) e tenerlo con le mani come se fosse dei rabdomanti (vedi foto sopra).
Quando vi avvicinate ad un campo energetico la punta della bacchetta dovrebbe iniziare ad oscillare nel senso in cui la state indirizzando se viene trovato un nodo di Hartmann.

L'evento in se stesso potrebbe essere più scientifico che paranormale ma l'idea di sperimentare l'ignoto mi piace davvero tanto.

-Shindai-
Posta un commento