Translate in your language

giovedì 2 aprile 2009

Le Janare o streghe di Benevento


Janare una leggenda antica che affonda le proprie radici in una Benevento medioevale oscura fatta di superstione e di magia dove appunto le streghe locali venivano chiamate le Janare. Una storia vissuta da vicino per me che periodicamente mi reco a Benevento per trovare i parenti della mia ragazza. Le janare o streghe di Benevento erano nella credenza popolare persone con straordinari poteri magici che grazie ad un misterioso unguento, con il quale si cospargevano il corpo, prendevano il volo dopo aver pronunciato questa frase:

"... Sopra il mare sotto al vento portami al noce tagliavento...."

Ma analizziamo la frase in particolare al fatto che vi sia la parola "noce". Il noce di Benevento era infatti il luogo d' incontro delle Janare nelle notti di sabba (rituale nero per adorare il demonio) nel quale le janare amavano accoppiarsi come animali e fare dei misteriosi incantesimi, fatture, malocchi e riti di ogni genere. Nella credenza popolare le janare erano mal viste dalla gente poichè capaci di creare malefici e malocchi che potevano portare fino alla morte di una persona. Una storia narra, per esempio, di un uomo che insospettito di non aver trovato la moglie nel letto una sera la seguì la notte successiva per vedere che cosa facesse. Con stupore vide che la donna si cospargeva il corpo con un misterioso unguento che teneva in un barattolo per poi pronunciare la fatidica frase e spiccare il volo. L'uomo visto ciò decise di cambiare il contenuto del barattolo e la notte successiva, quando la moglie stava per volare via di nuovo, la senti cadere al suolo per poi morire. I sabba divennero sempre più frequenti e l'inquisizione arrivò anche a Benevento facendo strage delle Janare. Basti pensare che Sant'Agostino fece tagliare il famoso noce, punto sacro e di rifermento assoluto per tutte le Janare del posto. Da un discorso all'altro ma sempre rimanendo a tema vi consiglio vivamente di provare i torroncini del posto appunto denominati "Strega" nome preso dalle Janare. Ma la mia domanda è esistono ancora le Janare? E se l'inquisizione non fosse riuscita del tutto a fare pulizia?

-Shindai-
Posta un commento