Translate in your language

lunedì 6 aprile 2009

Presagio di morte!


Presagi... come un brivido che può scorrere sulla pelle all'improvviso lo senti balenare dentro di te come l'uragano prima della tempesta... Ma cosa c'è di vero nel predire il futuro? Una sorta di comunicazione extrasensoriale tra di noi e quello che accadrà, come un sentire qualcosa che deve succedere più che vederlo. Racconti metropolitani che narrano di persone che sono riuscite a predire la loro morte con largo anticipo, vittime sia nella realtà che nella sola sensazione. Come la storia che mi venne raccontata tempo fa di un ragazzo di Rimini che due giorni prima aveva scritto, in anticipo, sulle pagine del suo diario personale con la stranezza di relazionare i due giorni successivi che lo avrebbero portato alla fine. Riporto in breve alcune righe : "...questa mattina andrò a scuola quindi come ogni giorno vedrò i miei compagni e passerò le solite ore scolastiche. All'uscita mi recherò da Federica perchè mi manca da morire e voglio vederla ancora una volta perchè ho paura che oggi mi succederà qualcosa. Poi, una volta salutata, riprenderò la moto e mi recherò verso casa mia e speriamo che tutto vada per il meglio. Se così non sarà tu che sei un mio parente che ora stai leggendo il mio Diario sappi che io so di essere morto! ..." .

Alle 17,25, dopo aver incontrato Federica, due giorni dopo il ragazzo stava guidando la sua moto come previsto dall'ultima pagina del Diaro mentre tornava a casa. All'improvviso un'auto sbandò finendo nella corsia opposta colpendo ed uccidendo all'istante il povero ragazzo!

Mio zio riuscì a predire la morte di mio nonno attraverso il sonno come nella storia che sto per racontarvi:

".. Stavo sognando ed ero in una stanza. Mio padre era in un angolo dove io non potevo e non riuscivo a vederlo. Gli chiesi cosa faceva e lui mi disse che ormai gli rimanaevano pochi mesi da vivere. Mi disse inoltre che ad agosto sarebbe morto e che dovevo dirlo anche agli altri..."

Così fu mio nonno morì veramente di tumore ad agosto dello stesso anno e come mio zio migliaia di altre persone da secoli riescono a predire eventi infausti come la morte di un parente! Ma come può la nostra mente riuscire a fare tutto questo? Si tratta forse del cosiddetto sesto senso...

-Shindai-
Posta un commento