Translate in your language

domenica 31 maggio 2009

Una notte in una casa stregata

Passare una notte in una casa stregata?! E' da pazzi ma si potrebbe fare... certo magari non da soli, come ci racconta Chiara, ma in compagnia sarebbe decisamente meglio...

"...Qualche anno fa andavo spesso in estate in vacanza nel paese di mia nonna. Avevo una comitiva e un giorno parlammo di una vecchia casa abbandonata e come succede spesso, dove ognuno dice la sua, iniziarono ad uscire fuori le storie più assurde del mondo legate all'immobile... I giorni a seguire la questione divenne sempre più interessante da parte di tutto il gruppo tanto che ad un tratto lanciai una sfida a tutti i presenti e dissi:

" Una notte nella casa chi punta su di me?!"

Dopo un secondo di silenzio io diventai la partita e loro gli scommettitori e chiesi che in cambio volevo una parte della vincita in caso di successo. Certo l'insolita storia di uno strano e solitario signore chiamato dal paese il "pazzo" che abitò la casa non è che mi piacesse molto l'idea di entrare lì dentro però mi feci coraggio e decidemmo che la sera stessa la sfida doveva avere inizio.

Dissi a mia madre che avrei dormito da Ilaria, non potevo di certo dirle dormo in una casa stregata, così presi lo zaino dopo cena ed arrivai sul posto dove già i miei amici mi aspettavano. Quattro di loro decisero di rimanere fuori tutta la notte per sorveglirmi e gli altri andarono via verso le 23.00 circa...

Arrivai sull'uscio che avevo il cuore in gola e pensai se adesso non entro mi prenderanno in giro per il resto della mia vita... Spinsi la porta che sotto faceva un pò di attrito ma che si spalancò su un grande salone avvolto nelle tenebre.. L'aria era pesante e polverosa così accesi una torcia ed aprì qualche finestra al piano di sotto dove mi trovavo. Tutto era stato lasciato come era ma quello che mi incuriosiva era in realtà il piano superiore dove si trovava la stanza da letto del vecchio signore.. Salì lentamente la vecchia scala di legno ed arrivai nel lungo corridoio del piano di sopra con il cuore che per poco non esplodeva nel petto. Spinsi la porta della camera ma era tutto tranquillo e c'era un letto, un armadio, un vecchio comò e una sedia a dondolo...

Erano arrivate le 2 di notte e mi ero rannicchiata in un angolo della stanza e tutto procedeva bene.. mi affacciai alla finestra e vidi che uno dei miei amici era in strada e che si era acceso una sigaretta poi all'improvviso un rumore alle mie spalle e la porta si chiuse! Andai per aprirla ma si era bloccata e non sembrava volerne di aprirsi... senti come un cigolio e girandomi mi mancò l'aria perchè vidi che il dondolo aveva iniziato a muoversi senza motivo! Non si fermò per ben 2 ore mentre cercavo di aprire quella maledetta maniglia fino a che "clack"! la porta si aprì all'istante e come un razzo scesi per le scale...

Erano le 4 provai ad aprire anche la porta di casa ma niente.. sapevo che avrei perso la sfida ma me la stavo facendo sotto tanto che iniziai ad udire dei passi scendere dalla scala! non me li sono immaginati lo scricchiolio c'era e si sentiva proprio bene!

Poi finirono e rimase tutto in silenzio per un'altra ora e mezza in quella casa veramente stregata il tempo sembrava non scorrere mai! Verso le 5,20 il terrore piombò di nuovo su di me in quanto all'improvviso oggetti vennero scarventati da una parte all'altra! Pregai e rimasi così per ben 50 minuti poi ecco il giorno!!!!

La porta non si apriva e i fenomeni erano cessati già da un pò così uscì dalla finestra gridando "ho vinto!"

Raccontando la storia nessuno mi ha creduta sembra incredibile ma mi hanno presa per pazza! Però non scorderò mai la mia esperienza paranormale vissuta in prima persona che ha cambiato per sempre la mia vita rendendomi un'appassionata di eventi insoliti..."

Grazie Chiara la tua storia mi piace veramente molto e sinceramente anche io vorrei avere un'esperienza simile e spero che un giorno riuscirò a farla tutta a modo mio.

-Shindai-
Posta un commento