banner

martedì 30 giugno 2009

Zombie tra credenza e realtà

Film a non finire prodotti a profusione da case cinematografiche a più non posso tra cui potremmo citarne solamente uno dei più famosi quale Resident Evil per il quale ne hanno fatto ben 4 film e alcune serie di giochi per console.

Stiamo parlando dei cosidetti Zombie per i quali molti hanno fatto degli orribili film horror nei quali le persone contagiate da un terribile virus una volta morti rinascevano per cercare carne umana della quale cibarsi.

Con tutti questi film che vanno in giro di qua e di là nessuno di essi però sembrerebbe rifarsi ad episodi realmente accaduti ma solo in una trasformazione bella e buona di quella che in realtà sembra essere solamente una storia Haitiana.

Infatti ad Haiti esisterebbero degli sciamani chiamati i Bokor i quali sarebbero in grado di trasformare le persone in Zombie ma con la variante che le persone trasformate non vanno in giro ad aggredire e mangiare la gente ma si limiterebbero ad essere mutati in una sorta di "sonnambuli perenni".
Gli abitanti di Haiti infatti temono la trasformazione, mediante l'uso di "droghe" naturali di orgine vegetale ed animale, in zombie ma non per il fatto che vanno in giro a mangiare la gente ma per il solo motivo che perderebbero la loro personalità precipitando in uno stato "vegetativo" nel quale vagherebbero in giro nel nulla comandati da qualsiasi persona lo voglia.

Niente di reale e niente scenari apocalittici di intere città stracolme di morti viventi che aspettano solo il tuo passaggio per ridurti in brandelli!

Non esiste nemmeno un virus che possa provocare una simile trasformazione ma solo una leggendaria storia metropolitana sulla quale la cinematografia continua a sfornare film sempre più paurosi e scenografici.

-Shindai-

Pietra fattona! castel Gandolfo (RM)

Nulla di paranormale semplicemente una strana pietra capace di esalare gas naturali e molta Co2 sembrerebbe essere l'ultima frontiera dello sballo dei giovani in provincia di Roma.

La cosidetta "pietra fattona" è un luogo sito in Castel Gandolfo (Rm), praticamente un paese che si trova vicino ad un grande lago, la quale ha un grande buco al centro dove ci si mette la testa e si inalano i gas esalati per un decina di minuti.

L'effetto che si ha è quello di vedere l'ambiente intorno a se abbastanza distorto ma poi, dopo alcuni minuti, torna tutto come prima.
Questo almeno da quello che mi ha raccontato un mio amico che ci è stato tuttavia sconsiglio vivamente a tutti di partecipare a simili "rituali del sabato sera" in quanto è molto probabile che uno dei gas esalati dalla pietra fattona sia del radon estremamente pericoloso per gli esseri umani in quanto radioattivo.

Se la cosidetta pietra fattona fosse di tufo allora l'esalazione del gas radon raggiungerebbe un picco assai più ampio causando un danno al vostro sistema respiratorio.
Torno a ripetere "se fosse", e non ne sono sicuro anche perchè non mi sono messo a fare l'analisi della roccia, tuttavia vi porto a conoscenza che il radon se esalato proprio perchè radioattivo potrebbe portare quasi sicuramente al tumore ai polmoni.

Detto ciò la pietra fattona non costituisce un evento paranormale di spicco ma solo una pietra con un gran foro al centro capace di causare agli uomini un effetto simile allo sballo provocato dal popper.

Se vi trovate a passare da quelle parti e volete vedere un mistero più grande vi consiglio di farvi qualche Km di più e di andare a vedere la "salita discesa" della quale, se cercate nell'archivio di lato al blog, potete trovare un post in merito.

-Shindai-

venerdì 26 giugno 2009

L'arca dell'alleanza

Una misteriosa e capiente cassa in legno e rivestita d'oro sulla quale vi erano le statue di due cherubini che conteneva le tavole che Dio aveva dato a Mosè viene ormai cercata da secoli da esperti e ricercatori.

Questa cassa prende il nome di arca dell'alleanza la quale non poteva essere toccata da nessuna persona perchè giudicata come una potente arma in grado d'incenerire chiunque la toccasse. Custodita dagli ebrei nel tempio di Gerusalemme l'arca dell'alleanza fu perduta a seguito di un saccheggio da parte dei Babilonesi.

Da qui ha inizio però il mistero della sua scomparsa perchè si dice che esistesse una lista degli arredi sacri asportati dal tempio ma che nell'elenco non figuri l'arca come oggetto saccheggiato....

Ma allora dove può essere finita?

Varie teorie che passano per le seguenti supposizioni rivelerebbero la sua posizione attuale:

  • Custodita in Etiopia in un monastero nel quale nessuno può vederla se non il guardiano che la custodisce.
  • Per il libro dei Maccabei si trova sul monte Nebo portata via da Gerusalemme per sfuggire alla distruzione
  • I templari la ritrovarono sepolta nel tempio e ad oggi si dice che la conservi una setta Scozzese di templari che la conserva gelosamente.
  • Lo scienziato Tudor Parfitt asserisce che una parte dei Filistei migrò nello zimbawe e che l'arca dell'alleanza fu portata lì.
Forse l'arca dell'alleanza non si trova però in nessuno di questi luoghi e chissà se come dice la profezia Bibblica un giorno la vedremo tornare tra gli uomini.

-Shindai-

La profezia di San Basilio e il 2012

Ora andiamo ad analizzare un personaggio storico veramente interessante ovvero un monaco vissuto a cavallo tra la fine del 1600 e gli inizi del 1700 in Russia che riconosciamo con il nome di San Basilio.
Questo monaco aveva la capacità di avere delle visioni e di formulare pertanto delle profezie che fino ad oggi si sono dimostrate vere.

Una tra di esse a mio giudizio riguarda la fine del mondo del 21 dicembre 2012 ma per meglio capire di cosa stiamo parlando vi posto le frasi pronunciate dal monaco:

"Arriverà un giorno nel quale troverete il mar Nero sugli Urali e il mar Caspio sulle alture del Volga, perché tutto verrà mutato... All'uomo verrà consegnata una Terra arata pronta per la semina, in cui sarebbe follia cercare Mosca, San Pietroburgo o Kiev... Dove un tempo regnava il ghiaccio ora brucerà il Sole, e gli agrumi più gustosi verranno raccolti sulla terra della Santa Madre Russia, mentre sulle coste settentrionali dell'Africa regnerà il ghiaccio"

e ancora

"i popoli della Terra saranno veramente fratelli, i superstiti scenderanno dai monti e si abbracceranno, perché il nuovo alito di vita non verrà dai mari, ma dai monti"

Facciamo bene attenzione alle sue parole perchè San Basilio in questi testi riesce a vedere una situazione climatica mondiale totalemente rinnovata dove il sud diventerebbe il nord e viceversa.

Questo potrebbe voler dire una cosa sola e per questo vi dico ricolleghiamoci al post del 21 dicembre del 2012 perchè nella nuova morfologia terrestre, descritta nella profezia di San Basilio, si nota come un brusco e repentino cambiamento abbia portato a queste violente modifiche del sistema.

Tale evento infatti si potrebbe manifestare per via del cambiamento dei poli terrestri del quale abbiamo già detto che gli scienziati prevedono una tempesta solare che lanciata con violenza porterebbe ad uno stravolgimento totale infatti San Basilio dice:

"...Dove un tempo regnava il ghiaccio ora brucerà il Sole"

Non vi fa pensare a nulla?

A me si il polo nord si potrebbe sciogliere in poche ore a causa dell'inversione polare provocando un brusco innalzamento delle maree che andrebbero a sommergere una parte della terra ridisegnadola infatti abbiamo:

"...il nuovo alito di vita non verrà dai mari, ma dai monti"

Questo sta a significare che delle zone molto alte a livello altimetrico potrebbero rappresentare la salvezza per gli uomini i quali dovranno ricominciare a costruire ciò che la natura ha modificato con tanta velocità.

Potrebbe tale profezia coincidere con la nuova era dei Maya?

Anche San Basilio nelle sue profezie parla di una nuova era e che essa sia veramente a partire dalla data del 21 dicembre 2012?

-Shindai-

La sindrome degli antenati

Questo è uno dei temi contemporanei che più mi affascina perchè lo ritengo un segreto nel segreto infatti quello che sto per raccontarvi non solo affonda le sue radici nel paranormale ma anche sulla genetica contemporanea degli individui.

Esiste un fenomeno attualmente inspiegabile attraverso il quale le azioni intraprese da un nostro antenato o genitori potrebbero essere fatte nuovamente anche da noi e questo tipo di evento prende il nome di sindrome degli antenati.

Mi spiego meglio e vi porto un esempio... immaginate che vostro nonno sia caduto per le scale molti anno prima facendosi male ad una gamba.
Per via della sindrome degli antenati ciò potrebbe capitare a voi o a vostro figlio a distanza di anni sempre sulla stessa gamba dove vostro nonno si era fatto male.

Questo è soltanto uno esempio ma la realtà è molto diversa infatti in tutto il mondo sono stati riportati casi di sindrome degli antenati dimostrando incredibilmente come alcuni eventi si possano ripetere con la stessa dinamica a distanza di anni su soggetti diversi.

Tutto questo, una volta codificato al 100% il DNA umano, potrebbe essere svelato dalla scienza genetica in quanto sembrerebbe che i geni di una persona dovrebbero essere la causa della sindrome degli antenati.

La seconda ipotesi, molto più fantastica, potrebbe affondare le sue radici in una sorta di disegno imposto dal fato il quale potrebbe far ripetere, con precisione matematica, simili eventi a distanza di anni scatenado di fatto la sindrome degli antenati.

Sarà superstizione oppure esiste veramente un fattore determinate che innesca il meccanismo della sindrome degli antenati?

-Shindai-

------------------------------------------------------------------------------------------------

L' Au
tore del blog consiglia il libro "La sindrome degli antenati" di Anne Anceline Schutzenberger distribuito in Italia da Di Renzo Editore:

Potete acquistarlo direttamente da qui:

La sindrome degli Antenati

Giudizio : Un ottimo testo che affronta la tematica della sindrome degli antenati con seria e precisa professionalità da parte di una persona, Anne Anceline Schutzenberger, competente e sperimentatrice della materia.

Note negative: nessuna

Rapporto qualità prezzo: Ottimo
------------------------------------------------------------------------------------------------

giovedì 25 giugno 2009

La misteriosa colonna di ferro di Delhi

Un mistero legato ad uno strano manufatto in ferro creato in tempi remoti con una tecnologia che solo oggi saremmo in grado di spiegare.
Questo manufatto misterioso prende il nome di colonna di ferro di Delhi alta ben 7 metri e 21 cm per 41 cm di diametro e del peso di circa 6 tonnellate è stato realizzato in ferro con una particolarità ovvero l'ideatore fuse il metallo con una eccessiva quantità di fosforo.

Tale accortezza ha fatto si che nel tempo il fosforo possa aver creato, in maniera del tutto naturale, una sorta di patina che garantirebbe alla colonna di ferro di Delhi di poter resistere alle avversità climatiche e di non arruginirsi.

Ma come è possibile che gli artigiani del tempo conoscessero una tecnica simile senza essere in possesso degli strumenti tecnici per poter calcolare tale processo chimico?

Recenti scoperte dimostrano che tale scelta realizzativa non è stata una casualità e che realmente gli artigiani dell'epoca erano a conoscenza della strana reazione e che l'aggiunta del fosforo era voluta.

Ma c'è di più perchè sembrerebbe che la colonna, se confrontata con altri oggetti analoghi sparsi per il mondo, crerebbe un disegno o meglio un vero e proprio tracciato lasciato da una civiltà molto più evoluta della nostra e qui tutto sembra convergere su Atlantide.

Per non parlare poi di una spiegazione scientifica assai ardita ma che stimola assolutamente coloro i quali adorano il mondo paranormale.

Questa teoria sembrerebbe che identifichi la colonna come una sorta di bobina la quale "instradava" delle forze elettromagnetiche terrestri e che le diffondesse nell'aria come una antenna radio la quale avrebbe avuto la funzione di alimentare i Vimana cioè le macchine volanti descritte negli antichi testi indiani.

A mio giudizio c'è qualcosa nella storia che deve essere rivisto in quanto sembra che vi siano traccie lasciate dai popoli prima di noi che sembra abbiano avuto delle tecnologie avanzate contrariamente a quanto invece ci hanno insegnato sui banchi di scuola.

Ma allora a cosa serviva la colonna di ferro?

Era veramente una bobina mediante la quale i Vimana venivano alimentati per il volo?

-Shindai-

Grigorij Efimevic Rasputin - il mago della corte di Russia

Un personaggio ambiguo a metà tra un santo e uno sciamano osannato dalla corte di Russia per le sue capacità di poter guarire le persone e di poter effettuare dei veri e propri miracoli "aleggiava" agli inizi del 1900 nella corte reale di Russia.

Una persona dallo sguardo ipnotico come se fosse un mago ma anche un monaco il quale nome era Grigorij Efimevic Rasputin la quale storia ha inizio in un lontano giorno del 1905 alla corte Zarista di Nicola II per poi avere un lungo cammino in quel determinato ambito per 11 lunghi anni.

Rasputin da bambino soffrì di una grave polmonite che uccise anche il fratello tuttavia il monaco riuscì a sopravvivere e si dice che ebbe una visione della Madonna la quale gli fece una grazia salvandolo da morte certa.
Fu allora che si dedicò alla vita religiosa entrando a far parte dei Chlisty una setta religiosa filocristiana che criticava fortemente l'operato della chiesa del tempo.

Poi Rasputin iniziò a girare per le maggiori città di Russia ed ebbe la fortuna di conoscere numerosi personaggi di rilievo del tempo, fortuna che lo condusse dritto dritto alla corte Zarista in un evento casuale che determinò la vita di Rasputin per sempre.

Era il 1905 ed il piccolo Alessio figlio della regina Alessandra stava per morire di emofilia e non riuscivano ad arrestare la tremenda perdita di sangue.
Rasputin venne chiamato a corte e grazie ai suoi poteri paranormali si dice che riuscì ad arrestare la perdita e che con le sue preghiere riuscì nei giorni successivi a guarire miracolosamente il ragazzo.
Rasputin era famoso per i suoi poteri in quanto già nella setta religiosa alla quale appartneva aveva svolto rituali nei quali aveva manifestato tutta la sua potenza.

Da allora Rasputin inizia a far parte della cerchia imperiale e a divenire uno degli uomini più potenti di tutta la Russia dell'epoca tanto da poter rifiutare il ruolo di Vescovo per poter rimanere con furbizia a corte.
Lo scoppio della prima guerra mondiale fu per Rasputin solo l'inizio del declino in quanto per le sue teorie pacifiste venne accusato da esponenti della fazione politica opposta allo zar di essere un traditore della Russia.
Ma Rasputin poteva contare sullo Zar in persona e nessuno riuscì a toccarlo e fu allora che scattò l'idea, nella mente dei suoi avversari, che ucciderlo sarebbe stato la sola via da intraprendere.

Fu così che in una notte del 16 dicembre Rasputin venne avvelenato, gli spararono e lo picchiarono più volte al cranio per poi gettarlo in un canale denominato Malaja Mojka dove il corpo venne ritrovato in meno di 48 ore.

Rasputin era una sorta di santo ma anche un uomo mondano e donnaiolo il quale adorava intrattenersi con le belle dame di corti tuttavia era famosissimo per le sue incredibili doti paranormali attraverso le quali poteva guarire le persone.

ma cosa nasconda il suo mistero questo forse non lo sapremo mai....

-Shindai-

mercoledì 24 giugno 2009

Il Malleus Maleficarum ovvero il martello delle streghe

Un terribile periodo fatto di roghi e persecuzioni da parte della Santa Inquisizione per eradicare il male che tentava di farsi largo tra la gente tra satanismo e riti di stregoneria vide sorgere un testo nel 1486 che tutti riconoscono con il nome di Malleus Maleficarum ovvero il martello delle streghe. Questo manoscritto venne appunto pubblicato da due frati Domenicani Jacob Sprenger e Heinrich Institor Kramer al fine di combattere il dilagare dei fenomeni eretici del tempo.

Il Malleus Maleficarum di fatto è una raccolta di processi inquisitori e di relazioni di torture applicate a quelle persone che erano state incriminate di stregoneria e satanismo dell'epoca.
Su approvazione del Papa Innocenzo VIII divenne il manuale uno quale guida per la caccia alle streghe infatti il Martello delle streghe divenne talmente famoso che non fu mai messo al bando dalla chiesa e divenne il secondo libro, dopo la Bibbia, ad essere letto dal mondo cristiano.

Non solo divenne popolare ma ne furono stampate diverse copie e versioni e una di esse anche tascabile. Per quello che riguarda il contenuto possiamo dire che non sia del tutto originale in quanto i due frati "scopiazzarono" molti dai testi più antichi che trattavano lo stesso argomento e nella prima parte del testo viene messa in risalto la debolezza femminile e il suo stato di essere più soggetta alle tentazioni di Satana.

Inoltre nel Malleus Maleficarum possiamo trovare confessioni fatte dalle streghe sui sortilegi e i poteri che esse erano capaci di usare. Tra le confessioni vengono messe in risalto le magie per lanciare maledizioni, volare ai sabba, distruggere i campi ecc.. Una nota importante è quella dei processi dove si spiega appunto che per essere inquisiti bastava essere sospettati dal vicino e che per difendersi bene dal tribunale dall'accusa non bisognava essere troppo vigorosi in quanto poteva essere interpretato male.

Una buona parte del libro spiega su come venivano fatte le torture a danno dell'inquisito. Tra di esse la più diffusa era quella del ferro infuocato che provocava dolorose ustioni sul corpo dell'inquisito o quella della rasatura del corpo per ritrovare il famoso marchio lasciato dal diavolo.

In un periodo storico fatto di superstizione il malleus maleficarum era un toccasana per i più credenti nel fenomeno e ormai era diventata la vera e propria guida ufficiale di un cacciatore di streghe.

-Shindai-

Marionette che parlano!

Interessante questa email di un lettore appassionato del teatro dei burattini il quale ci porta una propria esperienza paranormale legata proprio al suo passatempo.

E' una storia fatta di marionette ma sentiamola in dettaglio:

"... Sono Gianni e adoro il teatro dei burattini infatti molti anni fa imparai a costruirli e a farmeli da solo un pò come mastro geppetto. Ho una stanza in casa, un piccolo laboratorio artigianale, nel quale amo passare il tempo per creare queste autentiche meraviglie di fili e di legno un giorno però mi è accaduto un episodio veramente molto strano che non riesco a giustificare in nessun modo.
Ero in questa mia stanza ed ero totalmente solo in casa quando ad un tratto mi sono sentito chiamare sottovoce per nome! Mi sono girato e non c'era nulla e poi alle spalle tante voci che mi chiamavano ancora e come mi voltavo su quel lato cessavano per riprendere poi sull'altro. L'ho sentite per ben 4 volte poi più nulla... Da allora non ho mai più sentito una cosa del genere e la cosa bella è stata proprio il fatto che l'episodio fosse stato unico nel suo genere..."

Come è possibile che delle marionette di legno abbiano parlato?

Allucinazioni sonore?

Oppure Gianni ha sentito veramente prender vita le proprie creazioni come se avessero un'anima e lo chiamassero per nome?

Certo credere che i burattini possano prender vita come pinocchio mi suona veramente strano anche se a dirla tutta forse è più probabile che si sia trattato di fantasmi.

Grazie comunque a Gianni per il suo racconto.

-Shindai-

La casa delle Bambole di Roma

Un posto non ben identificato nel cuore di Roma e del quale vorrei capire bene ancora di che cosa stiamo realmente parlando...

Alcuni amici mi hanno raccontato che esiste una casa a Roma (probabilmente al centro) abbandonata dove all'interno vi sono delle bambole appese che scendono dal soffitto che ha dei strani poteri paranormali.

Si dice infatti che a vederla da fuori sembra essere molto piccola ma non appena si scruta al suo interno ci si accorge di quanto sia enorme con tutte le bambole appese!

Una totale cantonata?

Oppure esiste veramente?

Ora non date questo racconto per ufficiale però se avete qualche informazione in merito vi prego postate un commento soprattutto se avete delle notizie in più come per esempio la via e l'esatta collocazione.

Se ci siete stati poi vi prego di postare la vostra esperienza perchè la cosa mi ha davvero incuriosito molto...

-Shindai-

La sacra sindone

Un velo che comprì nella morte l'uomo che con le sue parole riuscì a diffondere il più grande messaggio di pace che la storia abbia mai udito.

Un velo che è diventato una preziosa reliquia sul quale in maniera paranormale venne "stampato" inspiegabilmente il volto ed il corpo del Cristo prendendo il nome della Sacra Sindone.
Questa preziosa reliquia che avvolse il corpo di Gesù e stata realizzata in lino e ad oggi si trova nella città di Torino custodita ed esposta presso il Duomo di Torino.

La sindone riporta la raffigurazione del corpo di un uomo disteso e con le mani incrociate davanti al pube posto in modalità funebre e si dice che venne ritrovato nel sacro sepolcro nel quale Gesù venne sepolto dopo la crocefissione.


Ma è veramente la reliquia originale nella quale venne avvolto il corpo di Cristo?

Sembrerebbe proprio di si anche perchè elementi storici, ma soprattutto quelli riportati nei vangeli, confermerebbero l'ipotesi che la sacra sindone sia realmente l'autentico sudario nel quale venne avvolto Gesù.

L'immagine in negativo è sconcertante come lo sono i lineamenti che sembrano coincidere perfettamente con quelli erano i tratti somatici di Gesù Cristo.

Per me si tratta del vero telo e credo fermamente che non si tratti di un falso ma bensì di una reale e preziosissima testimonianza pervenuta a noi attraverso i secoli.

-Shindai-

martedì 23 giugno 2009

Ancora il Chupacabra o solo un piccolo canguro

Iniziare ad urlare che è stato avvistato il vampiro del bestiame in Italia, a Roma per giunta, mi sembra assurdo però un ragazzo della mia città mi ha scritto dicendomi che circa 6 anni fa una sera uscendo con un amico hanno giurato di aver visto un'insolito animale aggirarsi dalle parti della ormai famosa zona di Cinecittà.

"... Sono Manuele forse la storia potrà sembrarvi strana ma una sera di 6 anni fa percorrevo una strada dietro gli studi di Cinecittà a Roma quando ed ero in auto con un mio amico e stavamo andando a ballare in un locale in periferia quando all'improvviso un animale, simile in tutto e pertutto al Chupacabra, ci ha attraversato la strada saltellando!
Ora non vorrei farmi paranoie però potrebbe anche essere stato un piccolo canguro magari sfuggito a qualche Circo o dallo Zoo però devo dire che lo abbiamo visto in due e ci ha davvero impressionato! ..."

Ebbene si diciamo che alcuni avvistamenti di Chupacabra almeno fino al 2006 sono stati riscontrati anche nel centro italia pertanto non possiamo escludere che un tale animale possa essere arrivato anche nella nostra capitale chissà come.

Anche l'ipotesi del piccolo canguro potrebbe essere reale in quanto il chupacabra dovrebbe assomigliargli veramente tanto quindi diciamo che in base alla storia raccontata da Emanuele direi che abbiamo una probabilità di un 50% da una parte e lo stesso dall'altra.

Una volta ho sentito di attacchi di Chupacabra anche sull'appia antica ai danni di alcuni bestiami locali, dato che però non vorrei ufficializzare in quanto voce di voce di corridoio...

Si è probabile che il chupacabra sia arrivato anche da noi ma come si dice se non vedo non credo.

-Shindai-

Illinois spettrale ed infestato dai fantasmi

Se state pensando di andare a caccia di fantasmi allora lo stato dell'Illinos negli USA fa al caso vostro.
Sembrerebbe che a livello turistico esista un vero e proprio tour con itinerari già pianificati in luoghi lugubri dove sembrerebbero esserci delle manifestazioni paranormali di grande intesità spettrale.
Vi posto una lista dei maggiori luoghi di interesse lasciandovi poi il link al sito dal quale ho preso informazioni:

Essendo un appassionato di queste cose credo proprio che prima o poi me lo faccio un giretto da quelle parti visti i numerosi siti che potete trovare a questo indirizzo.

Buona caccia al fantasma a tutti quindi...

-Shindai-

Hunab Ku e il futuro allineamento galattico

Che i maya fossero una civiltà evoluta a livelli incredibili, soprattutto dal punto di vista astronomico, questo era fuori ombra di dubbio ma da qui a pensare che essi riuscirono ad identificare un grande buco o gorgolio cosmico al centro della nostra galassia centinaia di anni prima dei satelliti e delle moderne navette stellari questo è veramente notevole.

Questa sorta di gorgolio veniva chiamato Hunab Ku e qui torniamo a parlare del 2012 perchè proprio in quella data la ruota di un complesso meccanismo astrale allinerà i pianeti e le stelle con Hunab Ku attraverso il quale avverrà un cambio d'era.

Ed è proprio intorno a questa parola del "cambio d'era" che i maya ci lasciano un vuoto terribile che ci porta ad un bivio e ad un enorme rebus da risolvere.

Vivremo? sopravviveremo? oppure segnerà la nostra irrevocabile fine?

Qualcuno ha collegato la vicenda con i tredici teschi di cristallo avanzando l'ipotesi che verranno riuniti in quella data per rilevare all'intera umanità un enorme segreto e che l'allineamento di astrale di hunab Ku sarebbe proprio il pulsante di accensione per il meccansismo dei teschi di cristallo.

Ho sentito addirittura parlare di venuta degli extraterrestri o di entità superiori come angeli, arcangeli ecc.

A mio giudizio torno a ripetere che la risposta più plausibile al momento è quella che Hunab Ku con l'allineamento dei pianeti potrebbe causare una inversione magnetica dei poli terrestri innescando di fatto degli stravolgimenti climatici che potrebbero portare a danni irrevocabili su tutto il globo.

Questo almeno dal punto di vista scientifico lasciando però una porta aperta al paranormale e al fantascientifico sperando che l'umanità non debba sottoporsi ad un era di disperazione e distruzione.

-Shindai-

lunedì 22 giugno 2009

Paura del buio

Quando ho letto l'email di questa lettrice del blog potete solo immaginarvi la scena di me che me ne stavo in camera mia davanti al pc tutto solo e me la stavo facendo in mano per la descrizione di quello che leggevo con tanto interesse.

Una storia fatta di un sentimento antico che ha travolto migliaia di persone nell'arco della storia ovvero la paura del buio.

"... Mi chiamo Arianna e una sera ero tutta sola nella mia casa di campagna quando ad un tratto mentre vedevo un film è andata via la corrente. Ora immaginate che il mio contatore si trovava in cantina e per andarla a rimettere dovevo scendere giù per una lunga scalinata.
Avevo paura e il pensiero di scendere di notte quelle scale mi terrorizzava allora presi una candela e l'accesi per poi aprire la porta che dava su quel lugubre luogo interrato.
Sentivo battere forte il cuore ma continuai a scendere i gradini fino ad arrivare di fronte al contatore elettrico quando alle mie spalle udì una voce che mi chiamava per nome! Feci un urlo soffocato poi tirai giù un sospiro di sollievo quindi mi voltai per spingere il pulsante di riattivazione quando una mano uscì dal buio e mi prese per un braccio. Avevo sempre avuto paura del buio ma mai avevo vissuto una simile esperienza e mentre urlavo quella mano allentò pian piano la presa e svani nel nulla... Accesi di corsa la luce presi un bastone che avevo lì e cercai ovunque ma non c'era niente nella stanza e niente poteva essere scappato visto che la fuga dalla porta era esclusa perchè mi trovavo di fronte alla rampa che da sulle scale.
Da allora non scendo più e se ci devo proprio andare cerco di andarci quando mio marito si trova in casa..."

Cosa c'era nel buio? Forse l'uomo nero come abbiamo detto nei nostri precedenti post?

Oppure il male era in agguato? Un demone? un fantasma?

Grazie Arianna la storia mi è piaciuta molto solo mi piacerebbe proprio capire cosa possa averti toccato quella notte in quella cantina e di chi era quella mano...

Di un ladro?

Forse ma i ladri non si smaterializzano nel vuoto come se fossero fatti di fumo.
La storia è veramente da brivido....

-Shindai-

Avvisi di una morte futura

Oggi descriverò un strano fenomeno legato a delle premonizioni, la maggior parte per mano di una medium, nel quale è possibile riuscire a mettersi in contatto con entità superiori non ben definite e scoprire che molto presto qualcuno morirà.

Questi fenomeni sono avvisi di una morte futura e molto spesso possono manifestarsi con premonizioni della mente, sensazioni, eventi simbolici improvvisi, medium che riescono a mettersi in contatto con l'aldilà ma soprattutto attraverso i sogni.

Quelli dei sogni sono, almeno a mio avviso, quelli meno significativi in quanto molte volte capita di sognare la morte di un parente ma di rado tale manifestazione prende corpo (per fortuna!!!) .
Molto più precisi sono gli avvisi di morte impartiti da un defunto che riesce a mettersi in contatto con il mondo reale il quale essendo morto ha acquisito la facoltà e il dono di predire e vedere il futuro.

Tuttavia il fato è un evento modificabile pertanto attraverso il cambiamento di un azione è possibile salvare una persona da morte certa ma solo nel caso in cui Dio non decida che ormai è giunta l'ora per noi di passare a miglior vita allora tutto diviene di fatto inmodificabile.

Una volta sentì la storia di un ragazzo della mia zona il quale riuscì a predire che nel pomeriggio di un dato giorno egli sarebbe morto a causa di un incidente stradale.
Tutti gli dissero che era pazzo e che ormai era caduto in paranoie ma il suo avviso di morte per lui era chiaro e preciso e con tanta chiarezza e precisione infatti si verificò l'infausto evento predetto.

Anche qui ci inoltriamo in mondi dei quali sappiamo veramente poco se non nulla che ancora oggi non capisco perchè vengano studiati così poco e solo da esperti ed appasionati del settore.

-Shindai-

sabato 20 giugno 2009

Essere stato vittima di una setta

Un dato sconcertante il quale parla di una problematica legata a inganni e trucchi psicologici di assoldamento di persone la maggior parte delle volte per scopo di lucro.

E' accaduto e accade ancora a centinaia di persone di essere stati vittime di una setta per la quale hanno rinunciato alla loro vita e perfino alla loro identità.
Non specifichiamo di quali sette stiamo parlando ma basti pensare che siano esse sataniche, pagane, cristiane, tecnologiche, futuristiche o altro il fenomeno delle sette in italia e nel mondo è in forte aumento.

Ho come l'impressione che il mondo religioso (e per religioso coinvolgo tutte le dottrine) si stia frastagliando in tanti sotto blocchi un pò come succede nelle fazioni politiche.

Parliamo del mondo cristiano per esempio, visto che è quello più vicino a noi, il quale una volta era solo pilotato dalla Chiesa ma oggi sempre più sette filocristiane prendono vita creando delle vere e proprie confraternite.

Ci sono testimonianze di persone che sono cadute nelle sette, di qualsiasi religione siano non facciamo nomi per pari condizioni, le quali narrano delle storie accadute veramente che sono agghiaccianti!

Persone che avevano perso tutto ed erano state quasi ridotte in schiavitù pressate da ricatti morali e umiliazioni tali da spingerli quasi al suicidio.

Sinceramente spero che sempre più gente possa seguire il loro esempio per uscire da un baratro dal quale si viene sempre più risucchiati come in vortice nero senza fine.

-Shindai-

venerdì 19 giugno 2009

Ho visto una donna vampiro!

Pensavo che fossero solo leggenda invece oggi, se è vero ciò che dice questo lettore del blog e non ne dubitiamo la veridicità, vado a leggere la posta elettronica e si riapre il tema legato ai vampiri e al vampirismo.

Sentiamo l'email:

"... Sono andato in America a Wickford Rhode Island dai parenti di mia madre due settimane fa e ho passato una vacanza fatta di tranquillità e mare (vabbè non proprio è un golfo simile a un porto si può dire). Ho consociuto dei ragazzi e una sera siamo usciti per andare a bere qualcosa in un pub. Avevo dimenticato le sigarette in macchina di un mio parente di lì e sono tornato solo di notte al parcheggio per andarle a riprenderle quando ad un tratto in un angolo ho visto un animale morto, tipo una vacca credo, e sopra una donna chinata su di esso. Ho pensato che forse stava dando soccorso alla povera bestia quindi mi sono avvicinato per chiedere se avesse bisogno di aiuto. Quando si è girata per poco non mi prende un infarto aveva il volto bianco cadaverico e i suoi occhi erano rosso sangue con la bocca sporca di sangue e i canini più lunghi del normale. Non potete capire! mi sono voltato e con tutta la forza che potevo avere nelle gambe a razzo sono rientrato nel locale... Non ho avuto il coraggio di approfondire se me lo fossi immaginato e se la ragazza in realtà fosse ferita ma lo spavento era stato troppo grande e quindi me la sono data a gambe levate..."

Torniamo quindi sul tema che il vampirismo potrebbe esistere?

Però diciamola tutta potrebbe anche essersi trattato semplicemente di una caso di porfiria e la donna magari era una bevitrice di sangue di animali travestita da vampira.

Grazie per la storia da parte dell'utente e a pensarci mi vengono i brividi per la sua esperienza vissuta con così tanto terrore.

-Shindai-

giovedì 18 giugno 2009

Un pesce dal volto umano

Con grande sorpresa oggi apro una email e con grande curiosità scopro delle cose che un lettore narra e che mi hanno davvero incuriosito e stupito molto.
Questa è l'ennesima prova che il mare nasconde nei propri abissi insolite creature marine che vanno ad arrichire quella che dagli scienziati viene definita la criptozoologia.

Carlo dice:

"... Ero in vacanza a Silvi Marina e la sera ero solito ad andare a pesca vista la mia passione per il mare. Era una serata davvero tranquilla ed in spiaggia non c'ero solo io così con calma ho iniziato a montare la mia attrezzatura e a pescare. Che fortuna! Ricordo che pescai nelle prime due ore ben tre spigole e che forse una serata così fruttuosa non l'avevo mai vissuta pertanto continuai e decisi di trattenermi un'altra oretta. Ad un tratto qualcosa abboccò all'amo e tirai verso la riva pensando che doveva essere un pesce bello grosso. Mi avvicinai con il retino alla riva ma sentì gelarmi il sangue nelle vene quando il pesce uscì dall'acqua ed emise un grido di dolore come se fosse una persona normalissima! Urlava di dolore come un essere umano e con la mano che mi tremava presi la torcia e la puntai e vidi con orrore che era un volto dalle sembianze umane ma con il corpo di un pesce! Alzai la canna lo rimisi in acqua e tagliai la lenza e lo vidi nuotare via... Avevo paura tremavo come una foglia e quell'urlo agghiacciante mi era entrato ormai nel cervello e lo sentivo più e più volte rimbombare nella mia mente. Dopo quella esperienza vado ancora a pesca ma una cosa come quella credo e spero che non mi capiti mai più..."

Già ad altri è successo un fatto analogo a quello che Carlo ci racconta e di pesci con la testa di uomo se ne è ritrovato anche uno nel nord Europa se non ricordo male.

Solo mi domando se si tratti di orribili mutazioni genetiche oppure di forme di vita a noi sconosciute come le sirene e i tritoni. Certo sta che il mare a mio giudizio rappresenta per noi un mondo ancora inespolorato e pieno di inisidie ma anche di meraviglie naturali (o realizzate da un popolo marino?) a noi ancora non accessibili.

-Shindai-

mercoledì 17 giugno 2009

Ho avvistato un drago!!!

Torniamo ora su un argomento in voga negli ultimi anni che in se stesso dimostra di essere un evento sempre più diffuso in quanto sempre più persone riescono ad avvistare un qualcosa che "svolazza" tranquillamente nei cieli e che fino a ieri era solo una credenza popolare.

Stiamo parlando di che persone che hanno avvistato un drago incredibile a dirlo però è così e se vi fate un giro tra i filmati del sito di Soul one (trovate il link tra i preferiti a lato della pagina) vi potete accorgere che ci sono numerose persone che hanno addirittura effettuato delle riprese a testimonianza di tale fenomeno.

Ma sentiamo cosa mi scrive un lettore del blog....

"... Io abito nella provinicia di Roma e più precisamente in un paese chiamato Ariccia famoso per le fraschette e la porchetta tipica di questa zona. Una mattina stavo andando a lavoro in un paese vicino al mio, Albano Laziale, e ad un tratto ho visto un essere enorme con le ali e la coda a punta tipo una freccia che mi è passato sopra la macchina per poi sparire nei boschi. Questo fenomeno è capitato nel 2005 e ricordo che comprai una serie di giornali locali, nei giorni successivi, per vedere se qualcuno avesse avvistato il drago. Sono sicuro che non me lo sono immaginato altrimenti ci sarebbe da preoccuparsi in quanto sarebbe stata un'allucinazione di grande entità della quale dovrei preoccuparmi seriamente. Eppure nessuno mi toglie dalla mente che quel giorno ho avvistato un drago vero e proprio e che l'ho visto così bene da esserne sicuro al 100%..."

Come già detto negli altri post il drago era una creatura mitologica che si pensa però sia esistita realmente quale antenato dei dinosauri "volanti".
Probabile che uno di questi "dinosauri" sia sopravvisuto e si sia moltiplicato nei secoli nascondendosi nei boschi e nelle caverne di tutto il mondo e che in rare occasioni possa uscire per cercare del cibo e dell'acqua.
Se ciò fosse vero allora la leggenda diverrebbe realtà trasformando di fatto le cronache dei cavaglieri medioevali in uno strumento storico credibile sull'autenticità e l'esistenza dei draghi.

Grazie al lettore il posto inviato....

-Shindai-

lunedì 15 giugno 2009

Ancora Sirene???

Scusate tutti è vero in questi giorni ho aggiornato poco i post del blog però ancora una volta devo farvi leggere un bellissimo intervento che ho avuto da i lettori in merito ad un presunto avvistamento di sirene!

Ecco il testo dell'email:


"...io e mia sorella verso la fine di maggio siamo andate ai 3 ponti ,a livorno. quasi il tramonto ,noi eravamo andate a fare un un bagno . a un tratto abbiamo visto delle braccia umane muoversi , però abbiamo pensato che fosse una persona e quindi abbiamo lasciato perdere anche se era piuttosto strano che fosse così lontano. Poi , dopo un pò, siamo andate sotto acqua quando abbiamo sentito un suono mielodico e ipnotizante , quando ci eravamo accorte che non avevamo piu fiato siamo ritornate sù poi siamo ritornate giù e abbiamo visto una sagoma mezza donna e mezzo pesce. poi ha lanciato un sasso che ho raccolto e che ho ancora..."


Sirene e per giunta qui da noi nel mare della nostra bella Italia!!!


Credo fermamente in quanto riportato da questi gentili lettori del blog in quanto in giro per il mondo è pieno di avvistamenti e ritrovamenti di corpi di sirene o tritoni.


Ma cosa si cela in fondo al mare?


Le creature di Dio si sà non ci finiscono mai di meravigliare soprattutto se con la mente potessimo viaggire in un mondo fatto di abbissi marini e di un popolo di sirene e tritoni di cui non sappiamo praticamente nulla in merito...


-Shindai-

Ipnosi regressiva

Ringrazio vivamente tutti per il materiale che mi continuate ad inviare ogni giorno che passa il quale finisce per arricchire tutto il blog di innumerevoli e interessanti post legati alle mie e vostre esperienze paranormali.

Andiamo ora a raccontare la storia di una lettrice che si è sottoposta ad una seduta di ipnosi regressiva per svelare alcuni ricordi che a volte appaiono nella sua mente sin da quando era bambina ma che non ricorda aver mai realmente vissuto:

"... Sono andata da esperiti e professori cercando di capire come mai a volte nella mia mente si materializzavano scene di vita ambientate in epoca anni 30 solo che la vita in questione era la mia! Molti dettagli mi sconvolgevano visto che sono nato nel 84 ed alcune cose degli anni 30 credo di non averle mai nemmeno viste eppure nella mia mente si affacciano ricordi di una Milano assai diversa da quella che conosco ora e nella quale abito. Sono andata da un professionista per effettuare una seduta di ipnosi regressiva e con grande stupore ho scoperto che la mia precedente vita era stata appunto vissuta nella seconda guerra mondiale. Ero una ragazza che lavorava in un forno e conducevo una vita assai mediocre che purtroppo terminò tragicamente ed in maniera assai prematura ai miei 23 anni per causa di un proiettile vagante di un aereo che mi colpì in pieno petto..."

Se tutto ciò fosse vero allora possiamo affermare che la reincarnazione è un fatto reale e che rinascere convaliderebbe l'idea che l'anima esiste e che il corpo altro non rappresenta che un involucro materiale da usare nella nostra vita terrena.

Mi piacerebbe proprio sapere cosa si cela dietro l'arcano collegamento corpo-anima-mente per riuscire a capire come sia possibile mantenere registrati nel cervello momenti di una vita passata...

Oppure è la stessa anima ad avere una memoria tutta sua che immagazzina i nostri ricordi delle vite passate?

-Shindai-

venerdì 12 giugno 2009

Il libro delle ombre

Torniamo ora a parlare delle streghe che, contrariamente a quanto si dice, esistono in tutto e per tutto magari non immaginiamole su di una scopa volante in pieno giorno ma la notte nel buio dei boschi qualcosa accade....

Raduni di streghe o coven (ovvero riunioni di streghe) ancora oggi, quasi a livello massonico, avvengono proprio come un tempo magari nei boschi, in ville appartate, abitazioni e chissà in quale luogo desolato. A ognuno i suoi gusti in fondo finchè non fanno del male a nessuno che facciano quel che vogliono almeno io la penso così....

Una tradizione antica quella della strega accompagnata, oltre che dalla famosa scopa volante, dal suo fido testo di magia chiamato appunto il libro delle ombre.

Questo è il testo che accompagna ogni strega nel proprio percorso "formativo" nel quale si annotano incantesimi imparati dalle altre streghe anziane tramandando di generazione in generazione i vari rituali magici.

Il libro delle ombre rappresenta per molte streghe la propria vita anche perchè senza di esso una strega sarebbe perduta poichè senza i propri incantesimi perderebbe anche il suo essere divendo di fatto una persona comune senza elementi di magia.

Oltre alla famosa saga televisiva delle streghe, nella quale possiamo trovare il libro delle ombre, questo rinomato testo non è di fatto uno standard vero e proprio pertanto diffidate dalle imitazioni perchè un vero libro delle ombre credo possa essere tramandato solamente da una strega reale per poterlo dichiarare autentico.

Per informazione anche alcuni Wicca (pagani) hanno un loro testo che chiamano il libro delle ombre il quale sia come definizione che concetto è la stessa cosa di quello delle streghe.

Le streghe appuntano quindi su tale libro i propri incantesimi ma non si limitano solo a questo perchè a parte custodiscono, con gelosia, il cosidetto libro specchio ovvero una sorta di diario vero e proprio della loro vita quotidiana.

-Shindai-

giovedì 11 giugno 2009

Accanimento da parte del male

Non so se vi è mai capitato ma vi auguro vivamente di no perchè quello vi sto per descrivere viene definita come una delle cose peggiori che vi possa mai capitare nella vita.

Il cosidetto accanimento per vie malefiche non è quasi mai casaule ed avviene, la maggior parte delle volte, a seguito di un malocchio, di una fattura o di un anatema.
La vittima colpita da accanimento è costretta a subire una serie d'infausti eventi che possono andare a colpire vari lati della vita di una persona quali l'economia, la salute, l'amore ecc.

Ma come possiamo difenderci da questa brutta bestia che potrebbe rappresentare un minaccia per la nostra felicità?

Cerchiamo di partire dalle orgini del male seguendo un percorso chiarificatore per meglio identificare le probabili cause della nostra iella temporanea:
  • Potreste esservi fatti dei nemici allora in questo caso involontariamente l'odio di queste persone nei vostri confronti potrebbe aver generato una specie di sortilegio.
  • Avete degli amici invidiosi della vostra posizione o di ciò che avete nella vita. Considerando che l'invidia è il re di tutti i mali state praticamente "freschi".
  • Qualche demone vi ha preso di mira inutile dare spiegazioni peggio di così non si può...
  • Vi siete messi contro una strega, uno stregone o una persona con poteri paranormali in grado di laciarvi contro il malocchio.
  • Siete vittime di Poltergeist iniziate a pregare perchè mandarli via non sarà facile.
  • Avete risvegliato qualche entità che era meglio lasciar stare...
In tutti i casi siete vittime dell'accanimento pertanto è ora di passare al contrattacco! La cosa migliore è quella di togliere via il malocchio per farlo leggi il post apposito nel blog che sicuramente ti tornerà utile....

Se non dovesse bastare inzia a pregare di più e nei giorni a venire esegui più e più volte la procedura per togliere il maleficio e se nemmeno così hai dei risultati allora ti conviene fare un cerchio in senso orario con del sale e metterti lì dentro con intorno candele benedette e pregare molto.

Questo di sicuro non toglierà l'accanimento ma terrà lontano da te qualsiasi cosa voglia farti del male almeno per il momento pertanto recati da un buon prete esorcista e partecipa a una messa purificatrice anche più volte se necessario.

Andare in pellegrinaggio in luoghi d'importanza religiosa può aiutarti e di molto soprattutto se ti fai benedire di continuo perchè l'acqua santa rappresenta un ottimo aiuto per debellare il male.
Non bestemmiare mai altrimenti sarebbe come darti la zappa sui piedi!

Sperando che la tua iella sia sparita del tutto ti auguro una buona visione del resto del blog...

-Shindai-

Separazione dell'anima dal corpo

Mi ha colpito molto questa email arrivata in mattinata di una lettrice del blog la quale ci scrive per condividere la sua eseperienza in merito alla separazione del corpo dall'anima.

"..Sono Francesca e vi scrivo per raccontarvi la mia capacità di staccarmi dal mio corpo attraverso un sistema da me sperimentato di concentrazione e rilassamento. Non mi riesce sempre anche perchè ci sono numerosi fattori legati allo stato d'animo, al rumore ambientale, alla concentrazione che puoi avere in quel determinato giorno ecc.
In pratica mi rilasso distesa sul letto e non penso a nulla e cerco di concentrare tutte le mie energie sulla fronte dove sento come un'apertura mentale fino a che non cado in uno stato di trance per poi sfociare in una esperienza incredibile! Praticamente per alcuni secondi mi vedo volare in aria e riesco a vedere il mio corpo disteso sul letto, poi mi sento come attratta da lui e ritorno giù come risucchiata da una potente calamita!
Non posso dirvi che emozione si prova... è troppo bello ma mi spaventa farlo di nuovo perchè mi fa paura..."

ringrazio Francesca per il suo intervento anche perchè il fenomeno è ben conosciuto in ambito "paranormale" come separazione dell'anima dal corpo.
Il mio consiglio è di non provare mai a farlo da soli in quanto potrebbe essere molto rischioso infatti quando ne sento parlare la prima domanda che mi viene spontanea è:

E se non riuscissi a tornare nel corpo?

Non vi nascondo che la cosa spaventa anche me ecco perchè non ci ho mai provato forse la sensazione di non poter tornare indietro prevale sul senso della voglia di sperimentare questo qualcosa di arcano.

I monaci Tibetani si dice che ci riescano attraverso delle meditazioni profonde, ma solo perchè forti ed allenati nel profondo dell'anima, a separare la propria anima dal corpo per molto più tempo di quello che Francesca scrive.

Per noi che viviamo una vita di forte stress potrebbe rivelarsi un'arma a doppio taglio tuttavia reputo che tale evento non sia la sola proiezione della mente ma bensì un fatto reale e tangibile di come corpo e anima non siano una cosa sola.

-Shindai-

Le profezie di Nostradamus

Come per Kelley e Dee la storia ci ha regalato un'altro insolito personaggio del panorama esoterico il quale con le sue profezie ha concentrato su di se l'attenzione di milioni di persone stiamo parlando del misterioso Nostradamus.

Attraverso un percorso fatto di rime e strofe questa arcana figura vissuta a cavallo tra il 1503 ed il 1566 scrisse un libro chiamato le profezie nel quale descrive le sue esperienze paranormali che lo hanno portato a vedere il futuro degli eventi.

Nelle sue "Centurie" Nostradamus profetizza infatti una serie di avvenimenti come per esempio la rivoluzione Francese, l'ascesa al potere di Hitler, la bomba atomica e perfino l'attentato alle Torri gemelle dell'11 settembre.

Egli era un astronomo, un chimico ed un farmacista quindi una persona colta del tempo che diede un'importante contributo alla medicina di quel secolo dedicandosi alla cura della terribile peste adottando norme igieniche allora non applicate ma che si dimostrarono notevolmente efficaci.
Nel 1534 si sposò ed ebbe due figli ma sfortunatamente quella orrenda malattia che egli stesso combatteva con rimedi medici stroncò di netto la sua intera famiglia, che due anni prima aveva costruito con tanto amore, nel 1537.

Negli anni successivi per lui fu un andare e tornare tra la Francia e l'Italia dove si dice che abbia iniziato i suoi studi esoterici e di esplorazione del mondo arcano attraverso il percorso delle prime visioni e profezie.

I suoi studi lo portarono anche ad essere uno dei sospettati n.1 dell'inquisizione con le accuse di stregoneria e di essere un figlio del demonio ma Nostradamus continuò i suoi esperimenti in gran segreto aiutato da un fido servo il quale partecipava alle sue sedute esoteriche.

In questo periodo ebbe numerosissime visioni che lo spinsero a raccoglierle e a realizzare "Le profezie" ovvero il libro che noi oggi conosciamo come il testo di Nostradamus.
Diviso in Centurie ovvero mini "poesie" le profezie descrivono alcuni fatti realmente accaduti ed altri, come per esempio una terribile tragedia che sarebbe dovuta avvenire nell'anno 1999, che non si sono mai verificati.

C'è chi lo reputa un ciarlatano e chi invece lo innalza sul piedistallo come uno dei maggiori "visionari di profezie" della storia anche se a dirla tutta, almeno per me, non è di sicuro uno dei miei preferiti anche se reputo che numerosi dei suoi testi con precisione hanno rivelato degli eventi realmente successi.
Che facesse uso di droghe, come molti hanno avanzato l'ipotesi, potrebbe essere vero in quanto vi ricordo che Nostradamus era anche un noto farmacista e chimico del tempo pertanto le sue visioni potevano essere possibili anche attraverso l'ausilio di sostanze stupefacenti.

Ma se la mente che non conosciamo potesse attraverso uno stato allucinogeno provocare delle visioni capaci di farci vedere il futuro?

-Shindai-

mercoledì 10 giugno 2009

Le profezie del ragno nero

Un monaco anonimo vissuto nella Baviera tra Ratisbona, Monaco e Augusta nel secolo XV si faceva chiamare il Ragno nero o perlomeno così firmava le sue profezie le quali si sono rilevate essere vere.

Perfino la fine dell'impero nazista venne predetta dal Ragno nero come "Berlino diverrà un grande cimitero" e così in fatti la storia ci ha insegnato che è stato.
Questo ed altri innumerevoli profezie si avverarono molte delle quali furono predette dal Monaco con grande precisione ed accuratezza.

Ma sembra esserci di più perchè se le andiamo ad incrociare con quelle dell'antico popolo Maya tutto sembra convergere verso i giorni nostri dove un terribile avvenimento potrebbe travolgerci.


Stiamo tornando a parlare del 21 dicembre 2012?

Forse si perchè nelle profezie del Ragno Nero sembrerebbero figurare in maniera non precisa, almeno in confronto di quelle dei Maya, le ere che distrussero le precedenti dinastie dell'umanità guardacaso nominate dal monaco come l'era dell'acqua, del fuoco e della polvere di stelle (forse la prima, la seconda e l'ultima per i Maya).


Il Ragno Nero ha predetto un periodo di sofferenza e una terribile battaglia tra il bene ed il male dopo che terribili sconvolgimenti climatici avranno sconvolto il nostro pianeta.
Per il Ragno nero il signore del male scenderà arrivando dal sole (sappiamo che ci sarà una tempesta solare che potrebbe far invertire i poli magnetici della terra causando terribili eventi climatici) portando con se un esercito di 6 legioni che abbatteranno una parte dell'esercito tirato su dalla riunione delle varie religioni cattoliche.

Secondo il Ragno nero si prevedono tempi durissimi nei quali chi si sarà rivestito di ricchezza e sfarzo sarà condannato a perire e si salverà solo chi avrà apprezzato la spiritualità e non il lato materiale delle cose...
L'uomo, una volta sconfitto il male, vivrà in armonia fino al 2500 quando il male si mescolerà di nuovo nelle menti umane per riportare la situazione a come la viviamo noi oggi...

Cosa succederà quindi ?

Ognuno sembra dire la sua ma incrociando le profezie tutte sembrano convergere in un solo punto ovvero un evento infausto di proporzioni mondiali si abbatterà sul nostro mondo proprio in questi anni.... forse il 21 dicembre 2012.

-Shindai-

Satanismo nelle canzoni e nella musica

Torniamo oggi a parlare di quello che è un fenomeno assai diffuso tra molti artisti italiani e stranieri, almeno questo è quello che si può trovare su alcune canzoni, ovvero i messaggi satanici subliminali all'interno dei testi di famosi brani musicali.

Si dice che si venda l'anima al demonio per fare successo che a quanto pare arriva di sicuro visto che molti ne hanno tratto i frutti!
Frutti si ma del peccato anche perchè il detto dice:"Quando il diavolo ti alliscia significa che vuole l'anima"!

Certo al solo pensiero di vendersi l'anima al diavolo solo per una questione di successo, almeno a mio avviso, lo trovo alquanto squallido però come si dice tutti i gusti sono gusti e io non sono qui di certo per sindacare la vicenda.

Brani heavy metal prevalentemente ma anche canzoni commerciali comunemente ascoltate alla radio sembra che, se fatte girare al contrario, riescono a far uscire fuori frasi di senso compiuto che hanno come tema diretto e palese la pura adorazione demoniaca!
Senza fare nomi, per non incorrere in spiacevoli conseguenze legali, però sembra che questa "usanza" si stia diffondendo sempre di più tra artisti emergenti ma anche tra in quelli consolidati.

Ma le canzoni sembra che racchiudano in se anche altri messaggi subliminali i quali potrebbero sicuramente portare a variazioni comportamentali degli esseri umani (vedi per esempio il suicidio o l'omicidio...).
Per non parlare poi dei teenagers che fomentati dalle canzoni heavy metal stile "dark" si immedesimano nella parte vestendosi di magliette raffiguranti orrendi pentacoli o morti che camminano per arrivare al culmine del delirio impugnando un fucile e facendo una terribile strage di innocenti!

Tutto questo solo perchè il diavolo ci mette lo "zampino" e decide di farsi propaganda attraverso delle campagne occulte che possano "abbracciare" su larga scala mondiale numerosi futuri probabili "adepti".
Purtroppo solo una parte della popolazione mondiale ne è a conoscenza perchè se andate da vostro nonno e gli chiedete se si è mai fermato a capire se nel testo di un canzone vi fosse qualcosa di strano sicuramente vi risponderebbe che non ci ha mai pensato nemmeno una volta nella sua vita.

Stiamo quindi attenti su quello che ascoltiamo in quanto satana potrebbe essere sempre in agguato...

-Shindai-

martedì 9 giugno 2009

Visioni in pieno giorno - le allucinazioni o forse no

Dopo qualche giorno rimetto mano al pc e vado come al solito a controllare la posta elettronica e con grande curiosità trovo un'insolita email di un lettore del blog che mi ha profondamente incuriosito...

"... E' possibile secondo voi riuscire a vedere persone o animali all'improvviso che in quel determinato momento riesco a vedere solo io? mi è capitato di vederli per alcuni secondi o minuti, ci ho parlato e mi hanno perfino risposto a volte ma gli altri non li vedevano... Mi è successo circa 10 anni fa poi da allora non è successo mai più. I dottori dissero che era tutto ok basti pensare alle centinaia di analisi alle quali mi hanno sottoposto così hanno classificato ed archiviato il tutto come eventi allucinatori..."


La mente umana è un meraviglioso meccanismo incompreso dalla scienza moderna la quale sta tentando di approfondire le sue conoscenze in merito ma con lenti e tortuosi risultati. Potrebbe trattarsi di tutto magari un momento di forte stress ma se così non fosse non vi sembra un pò strano che le allucinazioni si mettano a parlare?


Anche a me a volte mi è sembrato di vedere qualcuno o qualcosa passarmi davanti per poi svanire nel nulla ma se le allucinazioni non esistessero realmente e i fantasmi si? O meglio se solo alcune di esse fossero vere allucinazioni ed altre no?


L'occhio umano è solo una macchina da cinepresa la quale cerca di vedere tutte le radiazioni per poi trasformarle in colori e quindi immagini pertano non sarebbe poi tanto strano se riprendesse anche qualcosa che noi cataloghiamo come "allucinazione".


Ma se pensiamo che la mente possa darci strani risultati allora spiegatemi perchè con l'EVP invece, attraverso l'uso di un apparato elettronico, possiamo registrare eventi paranormali realmente documentati e inspiegabili.


Sono realmente convinto che la verità sia nel mezzo in quanto non è possibile affermare che la scienza sia totalmente inesatta e all'opposto emanare una sentenza contro il paranormale classificando gli episodi esclusivamente come manifestazioni "allucinogene".


-Shindai-

venerdì 5 giugno 2009

21 dicembre 2012 la fine del mondo

Ad oggi non si fa che parlare d'altro... sento colleghi amici e parenti che continuano a ripetere sempre la stessa cosa, a volte male informati e parlando per luoghi comuni, tutti della stessa data:

"21 dicembre 2012 vedrai sarà la fine mi sento dire..."

Cerchiamo ora di far luce su quanto realmente di aspetta senza fare strani allarmismi i quali vengono da me capiti ma non giustificati.

Tutto nasce dalle famose profezie Maya le quali sono legate ad loro calendario il quale paragonarlo al nostro significherebbe per me un sacrilegio!
Il calendario Maya è basato sulle precessioni astrali e su quello che veniva definito il lungo periodo il quale segna, ad ogni scadere, la fine di una precisa era temporale.

I Maya erano convinti infatti che il mondo dovesse vivere 5 ere lunghe migliaia di anni e che 4 di esse sono in realtà già state vissute e allo scadere di ognuna di esse puntalmente si è verificato un evento catastrofico.

Noi viviamo nella 5 era e come per le altre quattro secondo i Maya la terra dovrebbe subire l'ennesimo spostamento assiale causato dall'inversione dei poli terrestri. Questo terribile e repentino cambiamento potrebbe portare ad un cambiamento climatico in quasi tutto il globo producendo scenari ambientali a dir poco catastrofici!

Senza farci delle paranoie totali possiamo dire che i Maya erano dei grandissimi scienziati ed avevano calcolato, almeno a mio giudizio, la seguente tesi alla quale io personalmente ho dato il seguente significato:

  1. La terra gira intorno al sole
  2. La terra è paragonabile ad un magnete con i poli nord e sud
  3. Il sole come se fosse una fonte elettrica all'improssivo lancia una potente tempesta elettromagnetica denominata tempesta solare.
  4. Il nostro grande magnete (la terra) inverte i poli e si hanno dei cataclismi di dimensioni Bibbliche.
  5. Scienziati contemporanei hanno previsto che nel 2012 ci sarà una potente tempesta solare!

E' solo una mia teoria?

Forse sto viaggiando troppo con la mente?

Perchè se lo è allora non vi sembra un pò strano che tutti questi elementi e questo discorso abbia un senso sia logico che scientifico?

Molti hanno immaginato le teorie più strane della terra dall'Armageddon fino alle storie della Bibbia passando per immensi asteroidi che colpiranno il mondo.

Io credo che la realtà sia del tutto differente da quello che si dice perchè credo che i Maya fossero custodi di grandi saperi tecnologici, soprattutto dal punto di vista astrale, di netto superiori alle nostre attuali teorie in merito alla fine del mondo del 21 dicembre 2012.

Quindi la mia conclusione è che i Maya abbiano dato questa data della fine del mondo come 21 dicembre 2012 perchè erano fermamente convinti, sulla base di conclusioni scientifiche, che i poli terrestri avrebbero subito una reale inversione per quella data e che tale fenomeno (nelle 4 ere precedenti) era stato già previsto con alta precisione.

Ma allora cosa accadrà realmente per la data del 21 dicembre 2012?

Se quello che dicono i Maya è vero siamo pronti ad affrontare la catastrofe mondiale?

-Shindai-

I vangeli apocrifi o gnostici

Una delle cose che ricordo non aver mai sentito nei miei insegnamenti religiosi di quando ero piccolo è stata proprio quella di non essere mai stato portato a conoscenza che oltre la Bibbia "canonica" esistessero dei vangeli definiti dalla Chiesa i cosidetti "vangeli apocrifi".

Il termine "apocrifo" venne attribuito dal ceto ecclesiastico come un bollino rosso su tutti quei testi non ritenuti ufficialmente validi cosa che per quanto mi riguarda non è così (parlo per me).
Questi testi furono rinvenuti nel Mar Morto casualmente da ragazzi che stavano giocando in zona dentro una grotta protetti per bene dentro una sorta di anfore del tempo probabilmente perchè alla morte di Cristo gli apostoli e i seguaci di Gesù per paura di essere condannati decisero di tenere tali scritture al sicuro dalla probabile distruzione.

Nel XX secolo furono poi oggetto di studi archeologici e vennero tradotti e custoditi da un gruppo di ricerca mondiale formato di numerosi esperti dell'epoca. Nei Vangeli apocrifi possiamo trovare una gran parte della vita di Gesù che la Bibbia canonica ha praticamente ignorato ma non riesco a capire bene il perchè in quanto senza di essa non possiamo riuscire ad avere un filo logico-storico su cosa realmente sia successo.

Diciamo che i vangeli apocrifi non riconosciuti possono integrare quanto già abbiamo appreso per ciò che riguarda l'infanzia di Gesù e la vita di Giuseppe e Maria. Per non parlare poi di un pezzo della vita di Gesù da grande e del post morte del Cristo della quale vengono forniti ulteriori dettagli.

Vi consiglio vivamente di leggerli in quanto ci sono dei passi e degli insegnamenti, per mezzo della parola del Cristo, veramente belli e profondi nel significato. Le parole contenute in essi danno l'impressione di essere incontaminate dall'artificio umano e di essere la vera e pura parola del Signore.

Senza divulgarmi troppo vorrei fornirvi un elenco di quanti sono e che cosa rappresentino i vangeli apocrifi ritrovati:

1) I Vangeli dell'Infanzia:

I vangeli dell'Infanzia come potete ben capire rappresentano la vita da bambino di Gesù Cristo raccontando le sue vicende e i primi miracoli del Messia.
Essi possono essere così suddivisi:

  • Protovangelo di Giacomo
  • Codice Arundel 404 (variante al Protovangelo di Giacomo)
  • Vangelo dell'infanzia di Tommaso
  • Vangelo dell'infanzia di Matteo
  • Vangelo Armeno dell'Infanzia
  • Libro sulla natività di Maria
  • Storia di Giuseppe il falegname
Oltre a dirci che cosa Gesù avesse fatto da piccolo tali vangeli ci raccontano anche la vita dei suoi genitori, le loro origini e che cosa facessero nella vita quotidiana.

2) Vangeli Giudeo-Cristiani:

Questi 3 vangeli apocrifi purtroppo sono andati perduti nel tempo tuttavia derivano dal vangelo di Matteo e dalla ricostruzione storico narrativa dei primi padri della chiesa e possono essere così elencati:
  • Vangelo degli Ebioniti
  • Vangelo dei Nazarei
  • Vangelo degli Ebrei
3) Vangeli Gnostici:

I vangeli gnostici rappresentano forse la parte non riconosciuta fatta eccezione per quelli che sono i vangeli di Matteo, Marco, Luca e Giovanni meglio conosciuti come canonici. I vangeli gnostici pertanto possono essere così elencati:

  • Apocrifo di Giovanni
  • Dialogo del salvatore o redentore
  • Libro segreto di Giacomo
  • Libro di Tommaso
  • Libro del Salvatore
  • Vangelo di Apelle
  • Vangelo di Bardesane
  • Vangelo di Basilide
  • Vangelo copto degli Egiziani
  • Vangelo greco degli Egiziani
  • Vangelo di Eva
  • Vangelo di Filippo
  • Vangelo di Giuda
  • Vangelo di Maria Maddalena
  • Vangelo di Mattia
  • Vangelo della perfezione
  • Vangelo dei quattro reami celesti
  • Vangelo di Berlino
  • Sapienza di Gesù Cristo
  • Vangelo di Tommaso
  • Vangelo della verità
4) Vangeli della passione:

Come potete ben capire tali vangeli gnostici o apocrifi descrivono il periodo storico della vita di Gesù da collocare tra la condanna e la sua morte e possiamo dividerli come:
  • Vangelo di Gamaliele
  • Vangelo di Nicodemo
  • Vangelo di Pietro
  • Dichiarazione di Giuseppe di Arimatea
5) Altri vangeli apocrifi, dispersi o andati perduti

Non voglio catalogarli in quanto non li reputo totalmente completi tuttavia anche questi vangeli rappresentato prevalentemente l'insegnamento di Gesù agli apostoli.

Non voglio fare pubblicità a nessuno e pertanto non intendo darvi dei titoli precisi però il mio grande consiglio è quello di recarvi presso una libreria e di comprarvi qualche buon libro sui vangeli gnostici ed apocrifi magari da leggere con attenzione la sera quando siete in tutta tranquillità.

Vi dò questo consiglio perchè reputo che sia giusto che ognuno di noi non si litimi al sapere dei soli testi canonici ma che và più a fondo nelle letture per farsi una propria idea e di giudicare da sè cosa sia valido e cosa non lo è.
Con questo non voglio dire che rinnego gli insegnamenti dati dalla Chiesa Cristiana, la quale ringrazio per questo sapere gentilmente concesso, tuttavia ho ritenuto opportuno documentarmi per capire meglio e colmare quei vuoti sui miei tanti "perchè" ai quali non riuscivo a dare delle risposte precise.

-Shindai-

giovedì 4 giugno 2009

Licantropia e lupi mannari

Abbiamo parlato del vampirismo ed ora facciamo un'altro passo nel mistero legato ad un'altra figura mitologica: il lupo mannaro. In maniera assai più pittoresca rispetto al vampiro la licantropia è una ipotetica mutazione di un essere umano in un terribile lupo di forma assai più grande e con sembianze simili a quelle tra un uomo ed appunto un lupo.

Se è vero che la storia è maestra di vita non poteva non lasciare traccia di se in merito ai lupi mannari infatti basti bensare che sin dai popoli antichi (Egizi, Romani, Greci ecc.) passando per il medioevo fino ai giorni nostri gli scenari mondiali sono ricoperti di leggende e racconti relativi a fenomeni di licantropia.

La cinematografia sul tema dei lupi mannari, rispetto alle leggende scritte e narrate nei secoli, devo dire che ha calcato la mano arrivando perfino ad inventare alcuni dettagli e comportamenti del famoso uomo lupo totalmente inesistenti e privi di fondamenta. Per esempio potremmo dire che tutte le versioni leggendarie concordano sul fatto che la malattia "dell'uomo lupo" non viene trasmessa attraverso il semplice morso di un licantropo ai danni di un essere umano.

Anche il concetto che l'uomo lupo sia per forza di cose "malvagio" o che perda il controllo di se nella trasformazione sembra essere una "forzatura cinematografica" dei giorni nostri per dare maggiore scenicità alla trama del film. Le leggende in realtà hanno molte sfaccettature infatti, per esempio, in alcuni casi si dice che l'uomo lupo sia in grado di trasformarsi solo in presenza della luna piena mentre in altri si crede che possa farlo in qualsiasi momento.

Tutte per esempio concordano sul fatto che il licantropo possa essere uccisso solo da un oggetto di puro argento che sia esso un pugnale, una proiettile o una spada forse proprio perchè l'argento in se stesso rappresenta un simbolo di purezza e chiarificazione. La cosa più interessante e decisamente non banale che mi ha colpito di più sta nel fatto che la trasformazione in lupi mannari sia possibile, secondo le credenze popolari, prevalentemente attraverso la magia dove se si ricopriva il proprio corpo con le pelli dei lupi cacciati e si recitavano dei riti di trasformazione accompagnati dall'assunzione di miscugli di piante di varia natura era possibile trasformarsi in uomini lupo. Naturalmente le pelli dovevano essere "intrise" di una sorta di maleficio avuto attraverso il patto con il demonio con il quale si poteva ottenere questo straordinario potere.

La cosa sulla quale ho rifletuto molto è quella che se è vero che si assumenvano questi miscugli di piante allora è anche possibile che le persone che credevano di trasformarsi in lupo in realtà potevano aver ingerito una qualche forma di droga che li portava a vivere esperienze allucinatorie rilevanti.

E se come per il vampirismo si trattasse di un virus che possa modificare una persona a livello genetico?

Su questa ipotesi forse facciamo viaggiare un pò la mente in quanto nel caso vampiresco e molto più probabile associarlo al caso di una variante della rabbia giustificandolo quindi con la malattia ma nel caso del licantropo la questione diventerebbe assai più fantastica.

Ma allora perchè sin dai tempi antichi qualcuno ha visto dei licantropi veri e propri?

Può veramente un uomo riuscire a trasformarsi in un lupo o si tratta di semplici stadi allucinatori causati da droghe a seguito di un rituale nel quale l'individuo si convince di essere un licantropo?

La licantropia ad oggi non è stata ancora provata anche se alcuni casi di presunte persone che credono di essere dei licantropi sono stati rilevati da molti psicologi ma tuttavia restiamo sempre nel campo medico e stiamo comunque parlando di persone affette da gravi forme mentali. Curiosamente vi riporto al post che scrissi un pò di tempo fa di un lettore del blog il quale ci narrò di aver visto una strana creatura che ad oggi ripensandoci sembrerebbe essere proprio un uomo lupo ma lascio a voi ogni considerazione in merito:

"per leggere il post clicca qui"

Io sinceramente credo che come in ogni leggenda una certa verità possa esistere però sinceramente non avendo dei dati certi sui quali potermi appoggiare per formulare un seria valutazione non voglio azzardare assurde ipotesi sul tema dei licantropi pertanto lascio spazio ad ogni vostro commento in merito.

-Shindai-