Translate in your language

giovedì 18 giugno 2009

Un pesce dal volto umano

Con grande sorpresa oggi apro una email e con grande curiosità scopro delle cose che un lettore narra e che mi hanno davvero incuriosito e stupito molto.
Questa è l'ennesima prova che il mare nasconde nei propri abissi insolite creature marine che vanno ad arrichire quella che dagli scienziati viene definita la criptozoologia.

Carlo dice:

"... Ero in vacanza a Silvi Marina e la sera ero solito ad andare a pesca vista la mia passione per il mare. Era una serata davvero tranquilla ed in spiaggia non c'ero solo io così con calma ho iniziato a montare la mia attrezzatura e a pescare. Che fortuna! Ricordo che pescai nelle prime due ore ben tre spigole e che forse una serata così fruttuosa non l'avevo mai vissuta pertanto continuai e decisi di trattenermi un'altra oretta. Ad un tratto qualcosa abboccò all'amo e tirai verso la riva pensando che doveva essere un pesce bello grosso. Mi avvicinai con il retino alla riva ma sentì gelarmi il sangue nelle vene quando il pesce uscì dall'acqua ed emise un grido di dolore come se fosse una persona normalissima! Urlava di dolore come un essere umano e con la mano che mi tremava presi la torcia e la puntai e vidi con orrore che era un volto dalle sembianze umane ma con il corpo di un pesce! Alzai la canna lo rimisi in acqua e tagliai la lenza e lo vidi nuotare via... Avevo paura tremavo come una foglia e quell'urlo agghiacciante mi era entrato ormai nel cervello e lo sentivo più e più volte rimbombare nella mia mente. Dopo quella esperienza vado ancora a pesca ma una cosa come quella credo e spero che non mi capiti mai più..."

Già ad altri è successo un fatto analogo a quello che Carlo ci racconta e di pesci con la testa di uomo se ne è ritrovato anche uno nel nord Europa se non ricordo male.

Solo mi domando se si tratti di orribili mutazioni genetiche oppure di forme di vita a noi sconosciute come le sirene e i tritoni. Certo sta che il mare a mio giudizio rappresenta per noi un mondo ancora inespolorato e pieno di inisidie ma anche di meraviglie naturali (o realizzate da un popolo marino?) a noi ancora non accessibili.

-Shindai-
Posta un commento