Translate in your language

giovedì 17 settembre 2009

Un soffio di vento per rivederti ancora

Un soffio di vento e la porta si spalanca da sola... poi le luci si affievoliscono e il buio scende... una voce parla nel buio candida come la neve.

Dice: "non ti preoccupare non voglio farti del male..."

Una voce di donna poi Carlo inizia a piangere un pò per lo spavento un pò perchè nella voce riconosce un'anziana signora a lui cara.

Dice:" sto bene, non accendere la luce o sparirò. Volevo solo vederti e parlarti purtroppo però devo andare..."

Poi la luce si riaccende e tutto torna come prima... Carlo si guarda intorno e vede che quella donna, la nonna, è sparita come quel soffio di vento che l'aveva portata.

E' successo a Carlo che ci invia la propria testimonianza via email condividendo un qualcosa di così grande con tutti noi.

Storie di fantasmi quindi, di persone defunte che lo sono solo nel corpo ma che testimoniano come oltre la vita terrena vi sia un continuo.

L'ennesima spiegazione ai nostri perchè si staglia davanti ai nostri occhi ma noi, forse troppo indaffarati a vivere la nostra vita, nemmeno la vediamo.

La cerchiamo nelle cose complicate mentre essa in realtà è scritta a lettere cubitali di fronte ai nostri occhi.

Grazie Carlo

-Shindai-
Posta un commento