Translate in your language

venerdì 2 aprile 2010

La voce dei Bambini

Come può una voce riuscire a controllare la nostra volontà?
E' la strana storia vissuta da una ragazza che ho conosciuto un pò di tempo fa...
Mi ha raccontato questa sua esperienza insolita ma non unica e sola...
I suoi avevano da poco affittato una piccola casa in periferia.
Già dalle prime sere si sentiva strana, non lei in se per se ma bensì quello che la circondava...
Poi arrivò quella notte qualunque, eppure così strana da riuscire a cambiarle tutto:
Sentiva la piccola voce di un bambino, era fioca ma chiarissima. Rannicchiata nel letto sperava e si convinceva di non aver sentito niente.
Ma non può essere frutto della nostra mente una voce che ci risuona nelle orecchie. Infatti la storia si ripeteva tutte le notti. Il bimbo la chiamava per nome..le diceva di venire da lui e seguirlo. Ma da lui dove?? Non c'era nessuno!Eppure lo sentiva. La voce del bambino arrivò anche a presentarsi: "Sono Andrea, vieni con me".
La ragazza cercava di non sentire ma quando "Andrea" le parlava non poteva a fare altro.
Lei non riusciva a racconatare la storia a nessuno perchè aveva paura di non essere creduta; come spesso accade.
La cosa brutta di questa storia è che Andrea era un bambino (o meglio "un fantasma) cattivo.
Una notte è arrivato a dirle di buttarsi dal balcone! di morire per lui!
La richiesta andò avanti per qualche notte e alla fine la ragazza, senza volerlo o accorgersene, aprì la portafinestra e si buttò dal balcone!
Fortunatamente abitava al primo piano e quando i suoi genitori la portarono in ospedale riuscì a riprendersi.
Raccontò tutto ai suoi che erano rimasti senza parole difronte al racconto della figlia.
Il padre andò poi a parlare con il padrone della casa. Voleva portare via sua figlia dall'abitazione il più in fretta possibile.
Quando il Padrone ascoltò la storia della ragazza e sentì il nome del Bimbo, che la notte la chiamava, disse : "Ma Andrea è il nome del bambino che è morto in questa casa".
E' inutile dire che certe esperieze, vissute in prima persone, ti sconvolgono la vita.
Nella nuova casa, questa ragazza sta benissimo e non sente niente e nessuno..ma come si possono dimenticare certe esperienze?come si può dormire la notte?
Purtroppo ognuno di noi, chi più chi meno..chi peggio o meglio...ha la sua storia e deve cercare di convivere con paure che sono certezze.



Posta un commento